• 1 persona su 2 lo consiglia
  • 1 persona su 2 indecisa se consigliarlo o no
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
2 Opinioni per Bogus - L'amico immaginario
Ordina per
  • millifly
    Non mi ha convinto come film
    opinione inserita da millifly il 04/01/2019
    Ho visto questo film diversi anni fa e quasi lo avevo rimosso fino a quando non è ripassato in chiaro su un canale minore di quelli regionali del digitale. La pellicola è americana, di genere drammatico del 1996 con protagonisti molto famosi e noti che però non sono riusciti a conquistare il grande pubblico generalista. Whoopi Goldberg e Gérard Depardieu sono rispettivamente la zia e l’amico immaginario del piccolo protagonista, un ragazzino di sette anni rimasto improvvisamente orfano che si ritrova ad andare a vivere dalla zia. Complice il trauma e la sua fervida immaginazione si chiude in se stesso e crea Bogus un amico immaginario che lo accompagna durante questo cambio di vita. Film come idea anche carino, non originalissimo ma piacevole nelle intenzioni teoriche. In pratica decisamente troppo noioso, non mi ha convinto se non per gli attori protagonisti che presi singolarmente e in altre pellicole mi piacciono molto. Lo consiglio, si e no, forse più in negativo. Non mi ha convinto.
    se piace
    non mi ha convinto
  • locusta91
    Fantasia e immaginazione, un pò dolciastro ma bel finale
    opinione inserita da locusta91 il 30/10/2018
    Un pò noioso, un "fantastico" non particolarmente riuscito per me. In un certo senso simile, il psicologico/drammatico ben più recente "7 minuti dopo la mezzanotte", dato che si parla comunque di "persone immaginarie" che nascondono un disagio personale del giovane protagonista. Solo che il già citato moderno l'ho trovato più intenso e interessante... Bel finale riflessivo sulla figura dell'amico immaginario. La trama di Bogus è drammatica, basata sull'immaginazione di un bambino che viene affidato a un'amica (Whoopi Goldberg) della madre appena morta in un incidente. Prende vita Bogus, uomo nato dai suoi disegni, interpretato da Gerard Depardieu. Un film drammatico/fantasy diretto dallo stesso regista di "Non mandarmi fiori", che era una commedia anni '60 basati sugli equivoci che avevo apprezzato. Bel finale con una riflessione sul "mestiere" degli amici immaginari, dove inizialmente si vuole tanto bene, poi ad un certo della vita si abbandonano... Un finale retorico e positivo che però ho apprezzato... Complessivamente lo trovo un drammatico più che soddisfacente, con il trio d'attori protagonisti piuttosto conosciuti e insoliti da vedere assieme. Gli darei 3 stelle abbondanti.
    Il trio d'attori famoso; sentimentale e fantasioso
    Un pò noioso