Opinione su Happy feet: Un film più complicato di quanto pensassi

Un film più complicato di quanto pensassi

02/03/2020

Vantaggi

La seconda parte d'avventura è migliore

Svantaggi

Tematiche ambigue tra famiglia umana e accenni religiosi; potrebbero confondere i bimbi; un polpettone di contenuti


Un film d'animazione che per me ha alti e bassi. Se lo avrei dovuto giudicaro dalla prima parte, l'avrei bocciato in più punti, ma la seconda parte era diversa e più coinvolgente ed maturo.
Ci sono tante citazioni musicali, essendo sopratutto la prima parte un musical.
Questo è per me un classico film dove si pasticcia e si mescola i temi umani con temi animali.
Tanto più che l'argomento fondamentale, legato all'essere stati creati ad immagine di Dio, cioè la sessualità viene qui presa in giro o mescolata con la prospettiva animale.

Ok, degli incalliti darwiniani potrebbero anche accettarlo come ennesimo film d'animazione di fantasia per famiglie, ma per me vengono troppo trattati temi delicati come certe citazioni poco serie alla religione (addirittura uno dei personaggi si chiama Noè e un altro, piuttosto "carismatico", Adone...). Ok parlando di "tematiche religiose" sono addirittura tendenti al paganesimo, ma a me ha fatto più storcere il naso l'accenno della sessualità/famiglia in maniera piuttosto confusa, e che potrebbe confondere sopratutto se si pensa che gli spettatori medi sono i più piccoli, i più vulnerabili. Mi è parso di cogliere anche un sottile piega nella trama che potrebbe essere interpretabile come un coming out sessuale.

Mambo, il pinguino protagonista, ha infatti il grave difetto di essere tremendamente stonato. Difetto grave, in questa fantasia pinguina, dato che per "conquistare" la partner è necessario "cantare".
Invece, andando controcorrente, è invece è un eccellente ballerino di tip tap. La comunità lo scaccia e nel viaggio che intraprenderà troverà vari amici, scoprirà pure le cause della carestia che sta attanagliando la colonia.

Personalmente non mi è piaciuto nemmeno graficamente, in quanto i personaggi sono una via di mezzo tra l'irrealismo e il realismo.
A questo punto avrei preferito una grafica più cartoonesca. Ma nell'anno d'uscita, è possibile che fosse reputabile ottimo dal punto di fista grafico, e son d'accordo per i fondali/ambientazioni.

Comunque, la storia per me diventa interessante dopo la prima metà in quanto diventa un film d'avventura piuttosto ritmato, e ben realizzato e maturo.
Sto pensando in particolare della parte in cui il protagonista verrà rinchiuso in uno zoo (per altro le scene con gli esseri umani sono riprese dal vivo, il che rende ancora più particolare il film) e la successiva parte di sensibilizzazione riguardo l'ambientalismo, seppur il finale del film sembri un polpettone un pò indigesto.

Complessivamente un film da 2/3 stelle per me. Incostante, con contenuti umani seri mostrati alla leggera in un film poco serio. Soddisfacente per una visione, ma non so se lo consiglierei al prossimo, soprattutto per le tematiche ambigue dove i bambini potrebbero esserne confusi

Questa opinione rappresenta il parere personale di un membro di Opinioni.it e non di Opinioni.it.

  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
Valuta questa opinione

Ti sembra utile quest'opinione?

Scrivi un commento

Questa funzione è disponibile solo per gli utenti che hanno effettuato il login

Altre opinioni degli utenti su Happy feet

  • jimorris
    opinione inserita da jimorris il 23/06/2020
    Mambo è un pinguino imperatore, l'unico del suo branco che non sa ballare, così viene scacciato dall'anziano del gruppo. Mambo si trova a vagare solo, ma vivrà mirabolanti avventure e troverà straordi...
    Continua a leggere >
    animazione, musiche, riflessioni
    nessuno