• 1 persona su 2 lo consiglia
  • 1 persona su 2 indecisa se consigliarlo o no
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
2 Opinioni per I giochi della Radura Incantata - Disney
Ordina per
Visualizza opinioni
  • millifly
    Animazione computerizzata
    opinione inserita da millifly il 03/12/2019
    I Giochi della Radura Incantata è uno spin off della Disney uscito nel 2011 basato sul personaggio di Trilli, la fatina vestita in verde famosa spalla dell'eterno Peter Pan. Come spin off è stato un prodotto Disney pensato per la televisione questo è sicuramente uno dei suoi limiti soprattutto in termini di budget. In tutto questo episodio per quanto singolo fa parte di una serie arrivata al quarto capitolo. la storia è carina, molto scorrevole e soprattutto molto veloce nella visione, solo trenta minuti. Deve piacere il genere, soprattutto perché non è un'animazione classica ma molto moderna e computerizzata. Devo dire che essendoci abituata con altri prodotti alla fine non disturba, ma i più classicisti potrebbero storcere il naso soprattutto perché si vede che cercano di allungare il brodo dando spazio a spalle pensate per essere appunto delle spalle a personaggi principali. Chiari i richiami e i rimandi alle Winks ma questa è tutta un'altra storia. Piacevole, ma c'è di meglio, almeno non annoia.
    animazione
    se non piace il genere
  • bimbabisti
    uno speciale di Trilli
    opinione inserita da bimbabisti il 10/06/2019
    Qualche giorno fa avevo iniziato a recensire la saga di Trilli, ebbene oggi proseguo anche se non è un vero è proprio sequel poiché è più un speciale televisione vista la sua durata di circa 30 minuti. Ma secondo la numerazione e la scaletta, questo speciale cortometraggio, è il numero quattro di Trilli è si intitola I Giochi Della Radura Incantata. Questo corto speciale tv, uscì nel 2011 e il suo titolo originale è Pixie Hollow Games, basato su Disney Fairies e prodotto da DisneyToon Studios e anche questa volta la regia è sempre di Bradley Raymond. Purtroppo è un cortometraggio quindi non si può dire nulla di particolare e non ci si aspetta nulla di originale, ma non tanto mi ha convinta, nel senso Trilli non ha avuto la parte da protagonista, qui al centro dell'attenzione è Rosetta la fata giardiniera, ossia la fata che lavora con i fiori e terra anche se a Rosetta non tanto piace fango e terra ed è per questo motivo che riesce sempre a svincolarsi dai giochi (come se fossero delle olimpiadi per fate), ma non questa volta.
    personaggi
    trama