• 5 persone su 6 lo consigliano
  • 1 persona su 6 indecisa se consigliarlo o no
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
6 Opinioni per Il secondo tragico Fantozzi
Ordina per
  • lolaconiglio
    le disavventure di Fantozzi continuano
    opinione inserita da lolaconiglio il 03/12/2019
    Torna il ragionier Fantozzi alle prese con la megaditta e la signorina Silvani, di cui è da sempre infatuato, dimentico della moglie Pina. Qui la Silvani è sposata con il geometra Calboni, vizioso tanto quanto i dirigenti. Infatti non esita a tradirla e Fantozzi ne approfitta per conquistarla, complice un viaggio di Pina con la figlia Mariangela. Ma la collega lo disprezza profondamente e preferisce tornare con Calboni, non senza prima aver fatto scialacquare a Fantozzi una grossa somma di denaro per farsi portare in un hotel di lusso a Capri. Ma la vicenda più marcante di questo secondo episodio è l'ammutinamento dei dipendenti della megaditta, guidato da Fantozzi, durante la rappresentazione del film sulla corazzata Kotiomkin, di cui un dirigente è fanatico. Questo è quanto la maggior parte di noi senz'altro ricorda più nitidamente. Quel che non ho invece apprezzato sono le scene con Calboni prima al night club e poi in casa di Fantozzi, che il geometra usa impunemente come fosse un postribolo, trovando volgare lo stesso personaggio. Ci vedo qui una discesa di stile che poteva essere evitata, a differenza perfino delle disavventure di Fantozzi a Capri con la Silvani, il cui intento, quantomeno nella figura del ragioniere (pure la Silvani diventa volgare, di quando in quando), è soltanto quello di strappare risate. L'indeciso sta per: divertente, ma solo a pezzi, cioè dove non scende di stile.
    scene della corazzata Kotiomkin e in parte il viaggio a Capri con la Silvani
    scende di stile in alcuni episodi, che specie per i bambini sono del tutto inadeguati
  • darkdalia
    il mitico Fantozzi
    opinione inserita da darkdalia il 25/07/2018
    Secondo capitolo della famossima saga di Fantozzi, usci un anno dopo il primo fu un capolavoro forse migliore del primo. Ambiento a Genova, vede il nostro amato Fantozzi fare gli straordinari notturni in ufficio. Viene l'alba, esce, ma con i colleghi che corrono al lavoro di fatto viene riportato all'interno del posto di lavoro. Il duca conte, lo porta con se al casino di Montecarlo, non senza che lui subisca umiliazioni di ogni tipo, fra cui viaggiare in treno aggrappato alla parte superiore della cabina. In seguito, partecipa ad una battuta di caccia organizzata dal suo collega Filini, quindi tutti verranno invitati all'interno di una turbonave per una manifestazione. Nel corso di questo film, le umiliazioni per il ragionier Fantozzi si moltiplici. Sicuramente la scena più famosa di questo film e forse dell'intera saga è quella in cui c'è il cineforum e tutti guardano il film la corazzata Potemkim, dove la frase di Fantozzi "la corazzata Potemkim è una cacata pazzesca" risuona ancora oggi. Segue poi la frase parlata, sempre di Villaggio dove dice "92 minuti di applausi". Un film che vale molto e che nonostante gli anni piace anche alle nuove generazioni perché sicuramente senza tempo.
    divertente e ironico
    nessuno
  • frankjaegar89
    opinione inserita da frankjaegar89 il 18/01/2017
    "Per me la corazzata Kotiomkin è una cagata pazzesca!". Questa è la celebre frase del Ragioniere Ugo Fantozzi diventata oramai patrimonio cinematografico italiano nel secondo film a lui dedicato. Reputo il secondo Fantozzi il migliore di tutti i suoi film, qui il personaggio prende la forma e il lin...
    Continua a leggere l'opinione »
    Divertente dall'inizio alla fine
    Purtroppo finisce
  • aduken
    opinione inserita da aduken il 01/12/2016
    Il seguito del primo fortunatissimo Fantozzi è per me il migliroe di tutta la produzione. Infatti mette a frutto l'esperienza del primo film, eccezionale per originalità all'epoca, raffinandone la comicità ma anche l'ironia e la sagacia che caratterizza il personaggio di Fantozzi e i caratteristi po...
    Continua a leggere l'opinione »
    Originale, ironico, divertente
    Poco adatto ai bimbi
  • yess
    opinione inserita da yess il 19/07/2016
    Chi non conosce il ragioniere Ugo Fantozzi e le sue peripezie divertentissime? Credo sia un personaggio conosciuto veramente da tutto il grande pubblico ha fatto sorridere tanto e continua a far sorridere e vedere questi film è sempre un piacere. Il punto cardine di questo film oltre alle disastrose...
    Continua a leggere l'opinione »
    divertentissimo
    nessuno
  • vitocatozzo
    opinione inserita da vitocatozzo il 14/02/2016
    Il secondo film della saga di Fantozzi, appena un anno dopo il primo e c'è sempre Luciano Salce come regista. L'ho visto diverse volte ed è sempre una pellicola gradevole, nonostante abbia i suoi anni. Ambientata anch'essa a Genova, vede il nostro beniamino fare gli straordinari notturni in ufficio....
    Continua a leggere l'opinione »
    grande pellicola
    no