• 1 persona su 2 non lo consiglia
  • 1 persona su 2 indecisa se consigliarlo o no
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
2 Opinioni per James e la pesca gigante
Ordina per
Visualizza opinioni
  • millifly
    Non per me
    opinione inserita da millifly il 05/09/2019
    L’animazione in combo con il genere dark e votato al tema gotico di solito mi piace, sono una grande fan di Tim Burton e conosco già altri lavori di Selick, regista di questa pellicola. Peccato che però le aspettative siano state completamente disattese e il film sia stato un mezzo flop, almeno per me e i miei gusti in fatto di animazione cinematografico. La storia mi ha annoiato fin dalle prime battute ho trovato il protagonista e la sua missione, se così vogliamo chiamarla piatta ma soprattutto scontata all’ennesima potenza. Il film mi ha annoiato molto. Non l’ho trovato all’altezza dei suoi lavori precedenti, sembrava quasi un debutto. Non lo consiglio se non per coloro che amano questo genere e preferiscono recuperare anche lavori minori dei loro registi preferiti. C'è lo stop motion ma il film sembra un mix di altre fiabe e leggende, è un mix tra Cenerentola Jack e il Fagiolo magico e chi più ne ha più ne metta. Il sogno di andarsene a vivere a New York e così via. Film noioso.
    se piace
    il film
  • locusta91
    L'ho trovato noioso, dimenticabile Foto allegate
    opinione inserita da locusta91 il 12/05/2019
    Un film d'animazione in stop-motion che non ho seguito volentieri. L'ho trovato noioso, dimenticabile. Poche emozioni, a parte quel retrogusto gotico e vagamente dark presente nei personaggi e nei toni del film. Si nota effettivamente lo zampino di Tim Burton, dato che è uno dei produttori. Il regista è comunque Henry Selick, che aveva già realizzato film similmente un dark-gotici come Coraline e la porta magica e un altro famoso Disneyano. A parte le antipatiche zie-padrone del fanciullo, ho apprezzato che il protagonista apprezza i ragni. La storia è fantasy, su un piccolo orfano di nome James, orfano, che convive com due zie antipatiche e sfruttatrici. Un uomo misterioso gli offre la possibilità di scappare dentro una pesca gigante, in compagnia di insetti parlanti e buontemponi, e ciò si avvererà. La tecnica d'animazione mischiata la trovo piuttosto cupa ma non così differente dai film d'animazione di Tim Burton. Non per me così belli da vedere, ma sicuramente originali e particolari. I personaggi-insetto sono assortiti e caratterizzati discretamente. Un film comunque piuttosto dimenticabile, piuttosto comprensibile che non sia molto conosciuto, seppur Disney.
    Particolare tecnica d'animazione; storia originale e un pò dark/gotica
    L'ho trovato noioso, dimenticabile