• 5 persone su 5 lo consigliano
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
5 Opinioni per Paulie - Il pappagallo che parlava troppo
Ordina per
Visualizza opinioni
  • bimbabisti
    Paulie sei troppo carino
    opinione inserita da Anonimo il 07/01/2020
    Ma che bellissimo ricordo che mi è venuto in mente adesso e lo devo assolutamente rivedere. L'ho trovato per caso mentre pubblicava un opinione ed ho visto questa locandina, che bello, adoro! Questo film è uscito nel 1998, ed il titolo originale è semplicemente Paulie, mentre in Italia hanno aggiunto "il pappagallo che parlava troppo", diretto da John Roberts. I protagonisti principali sono Jay Mohr, che ha sia interpretato un ruolo nel film chè doppiato il Paulie il pappagallo (mentre in Italia è stato doppiato da Edoardo Nevola), e Tony Shalhoub. Questo film è troppo bello, non ho trovato nessun aspetto negativo, bellissimo dall'inizio alla fine, dal pappagallo fino a tutto il cast compreso la piccola bambina dolcissima. Emozionante dall'inizio alla fine. Fino molto semplice e rilassante, piace a tutti, grandi e piccini. Misha è un russo che ha trovato lavoro in America in un laboratorio dove fanno esperimenti sugli animali. Durante il turno di lavoro, conosce un pappagallo verde che si chiama Paulie, egli è racconta della sua storia e dei suoi ricordi della sua piccola padroncina.
    Segnala contenuto
    tutti
    nessuno
  • monichina76
    Bellissimo
    opinione inserita da monichina76 il 08/12/2019
    Questo film è bellissimo e adatto non solo ai bambini. È molto tenero, perché parla di amicizia sincera che dura nel tempo e dell'aiutare chi si sente in difficoltà. Paulie è un pappagallo che viene donato a Marie una dolce bambina balbuziente. Marie fa esercizi per imparare a parlare fa esercizi e Paulie impara con lei. Lui è straordinario non si limita a ripetere ma parla e ragiona come un umano. L'amicizia tra i due è forte e preoccupa il padre di Marie che lo manda via. Paulie si ritrova in un laboratorio dove si fanno esperimenti sugli animali e diventa amico di Misha un professore russo ridotto a fare l'inserviente. I due soli e tristi si raccontano la vita e Paulie racconta le mirabilanti avventure che lo hanno portato fino a li, alla ricerca della sua Marie. Il film è molto ben fatto, confezionato per bambini perché non ha nulla di volgare o troppo violento. Nonostante la storia fantastica ha un taglio godibile anche per gli adulti perché non è troppo infantile o irreale, a parte il pappagallo che ragiona. Bravissimi gli attori, Misha è lo stesso del detective Monk, per non parlare dei loro visi buoni e dolci. E anche la trama unisce la tenerezza a momenti comici e all'azione. Non è mai noiso per vie di tutte le vicissitudini di Paulie. Mi dispiace che non lo facviano molto spesso perché è proprio bello.
    Segnala contenuto
    Bella storia, tenera e con insegnamenti
    Nessuno
  • lolaconiglio
    opinione inserita da lolaconiglio il 08/12/2019
    Questo film raconta le peripezie di Paulie, un grazioso e simpatico pappagallo che decide di affrontare lunghi viaggi verso l'ignoto, pur di ritrovare la sua padroncina. Appena nato, viene regalato alla piccola Marie dal nonno di quest'ultima e la bimba, che purtroppo è balbuziente, si affeziona a t...
    Segnala contenuto
    Continua a leggere l'opinione »
    100%
    film tenero e limpido, adatto a tutti, grandi e piccini
    nessuno
  • locusta91
    Una fiaba sull'importanza del comunicare Foto allegate
    opinione inserita da locusta91 il 06/12/2019
    Un pò ingenuo e leggero, per tutta la famiglia. Gradovole il doppiaggio capace di Edoardo Nevola, cha tra gli altri ha doppiato Will Smith Willy, il principe di Bel Air. È essenzialmente una fiaba moderna, che strizza l'occhio alla tematica, piuttosto attuale (e pure di peso personale) all'assenza o comunque alla carenza di comunicazione tra gli esseri umani. Ma non solo... Interessantii i principali attori che recitano i diversi personaggi, tra cui Gena Rowlands e "Monk" Tony Shalhoub. Molto belle le scenografie negli ambienti naturali. La storia parla di un improbabile amicizia tra un pappagallino ed una ragazzina, che però poi si perderanno di vista. L'animale cambierà varie volte padroni, e assisterà a varie vite differenti. Questo aspetto mi ha ricordato il film L'uomo bicentenario, in quanto anche lui aveva vissuto e accompagnato (anche fino alla morte) vari personaggi... Complessivamente è un film per famiglie meno sciocco di quanto pensassi... Anzi, tutt'altro, credo proprio che sia una pellicola sottovalutata e dispiace che sia poco conosciuta... Consigliato.
    Segnala contenuto
    Gradevolmente sentimentale; leggero; positivo; per tutta la famiglia
    Mi aspettavo un film più sul comico, invece è tendenzialmente sul drammatico e sentimentale, con delle parti commoventi.
  • margherita123
    opinione inserita da Margherita123 il 14/12/2016
    Da quasi due anni in casa ho un'adorabile pappagallina e per crescerla al meglio ho iniziato ad appassionarmi all'universo dei pennuti leggendo libri, prendendo informazioni via web, oltre a fare tesoro dei consigli del veterinario e guardare in tv film e documentari. Non potevo perdermi assolutamen...
    Segnala contenuto
    Continua a leggere l'opinione »
    bellissimo
    se non piace il genere