• 1 persona su 1 lo consiglia
  • trama
  • divertimento
  • spessore
  • per tutti
  • per bambini
1 Opinioni per Tryning Day
Ordina per
  • germinal
    training day serie tv Foto allegate
    opinione inserita da germinal il 02/07/2020
    La mia opinione sulla serie televisi training day è davvero al massimo livello. E' una delle serie televisive capaci di appassionare il pubblico e affascinarlo con il carisma recitativo dei suoi protagonisti. Training day serie tv, narra la storia di un giovane poliziotto di colore, figlio di un poliziotto morto in servizio ma in modo poco chiaro. Il giovane e idealista Kyle Craig entra a fare parte di una squadra speciale del Dipartimento di Polizia di Los Angeles, dove collabora con l'esperto e moralmente ambiguo investigatore Frank Rourke. In realtà Rourke, magistralmente interpretato da Bill Paxton, scomparso lo scorso anno per un infarto, è stato compagno e partner del padre di Kyle. Non svelerò la trama ma devo ammetterlo ogni giorno guarderei la maratona di telefilm così ben costruiti. Quello che colpisce è come tutti gli attori siano stati scelti per il ruolo in modo eccellente. Kyle (Justin Corwel) collabora con l'esperto e moralmente ambiguo detective Frank Rourke, un cane sciolto della Sezione Indagini Speciali che dà la caccia ai criminali più pericolosi della città. Ciò che lui non sa è che Craig, un eroico poliziotto senza macchia determinato a vendicare l'assassinio di suo padre, è stato incaricato dal dipartimento di spiarlo e tenerlo aggiornato sui suoi metodi al di fuori delle regole. Mentre Frank inizia a insegnare al suo allievo come nelle strade il fine giustifichi spesso i mezzi, i due formano una difficile alleanza destinata a cambiare il corso delle loro vite irrimediabilmente. Se devo muovere una obiezione riguardo loa trama o la caratterizzazione dei personaggi, rimane sempre lo stesso problema presente in tutti i telefilm americani: uso eccessivo delle armi da fuoco, eroi che uccidono troppe persone per poi continuare a vivere serenamente, avranno pure una coscienza? E poi alcol, alcol e ancora alcol ... deprimente!
    Avvincente e avventuroso
    per un pubblico adulto e consapevole