• 1 persona su 2 lo consiglia
  • 1 persona su 2 indecisa se consigliarlo o no
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
2 Opinioni per 5 centimetri al secondo
Ordina per
Visualizza opinioni
  • millifly
    Tutto al secondo
    opinione inserita da Anonimo il 09/09/2019
    Dopo Your Name qualcosa è cambiato nell’animazione giapponese e soprattutto nella sua messa in onda al cinema e distribuzione anche in altri paesi occidentali. L’animazione nipponica è da sempre considerata di nicchia a parte rari casi molto mainstream, 5 Centimetri al Secondo invece è stata una piacevole differenza e variante rispetto alla monotonia generale. In molti, almeno che conosco, lo hanno visto e apprezzato soprattutto per l’universalità del tema trattato ma anche per la riconoscibilità e immedesimazione. Il protagonista è un ragazzo e il racconto si snoda ad episodi lungo l’arco della sua vita, con il tema amoroso presente anzi onnipresente nelle varie età della vita. Io lo consiglio, dalla delicatezza all’ottica orientale ma molto occidentale, che fa riflettere senza però risultare pesante ripetitivo. Mi è piaciuto tanto e lo vedrei di nuovo molto volentieri. Da vedere se piace il genere e si è affascinati da questo tipo di animazione dove conta tanto la storia quanto la bellezza del setting, i disegni e lo stile registico. .
    disegni
    di genere
  • xroswars
    5 centimetri al secondo.
    opinione inserita da xroswars il 20/05/2019
    Recentemente, cavalcando il successo dei film d'animazione giapponesi al cinema, è stato proposto un titolo vecchiotto che aveva già avuto anche un doppiaggio italiani anni e anni fa: 5 centimetri al secondo è un film diviso in tre mini episodi con protagonista un giovane e la sua vita amorosa, mostrandoci la sua adolescenza, la sua crescita ed infine la vita adulta e cosa ha comportato in lui il primo amore, che sembra purtroppo qualcosa di impossibile da cancellare nella sua mente, fermandogli quasi la vita sentimentale e conseguentemente la possibilità di essere felice in futuro. Il film è realistico e fa riflettere, ma qualcosa sembra stonare al suo interno, forse perché lo spettatore dal primo minuto sa cosa si aspetta. Non è malvagio, ma qualcosa a mio avviso non funziona, sebbene non riesca a spiegare bene cosa. I ciliegi in fiore sapevate che perdono petali a 5 centimetri al secondo? Bene questa citazione oltre che aprire il film non serve a nulla. Guardabile, ma nulla di eccezionale.
    Tutto sommato si lascia guardare
    Ha qualcosa che non va