• 2 persone su 2 lo consigliano
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
2 Opinioni per Big Mouth (Seconda Stagione)
Ordina per
Visualizza opinioni
  • jimorris
    Continuano i baby-sconci!
    opinione inserita da jimorris il 09/01/2019
    Non appena ho saputo che la seconda stagione di Big mouth era in onda l'ho divorata in pochi giorni perchè è una serie divertente e simpatica che ho guardato con piacere l'anno scorso. Il cartoon continua ad esplorare l'arrivo della pubertà dei quattro protagonisti, che per Nick sembra tardare e che viene raffigurata come un vero e proprio mostro che li accompagna nella vita di tutti i giorni. In questa seconda stagione arriverrà un secondo mostro a tormentare la vita dei nsotri protagonisti, il mostro della vergogna, la vergogna che blocca i poveri adolescenti spinti dagli ormoni verso desideri inconfessabili, che vengono confessati in questa serie. Potrebbe esembrare una serie sboccata e sconvolgente, ma credo che affronti anche con serietà i disagi, le vergogne e i problemi dell'adolescenza. Molti vorrebbero vietarlo, ma credo che sia proprio diretto agli adolscenti e che parli appieno il loro linguaggio, quindi può anche essere interessante per i genitori ripassare, e farsi qualche risata, sui disagi di un periodo che è ormai sepolto nel nsotro passato.
    gag, riflessioni, personaggi, idea
    non per tutti, sconvolgente
  • xroswars
    Big Mouth - Seconda Stagione
    opinione inserita da xroswars il 05/11/2018
    Netflix ha recentemente pubblicato la seconda stagione di Big Mouth, a mio avviso un vero spasso di comicità e linguaggio scorretto, sostenuta da un ottimo doppiaggio italiano della serie, come però anche la prima stagione aveva già dimostrato. I personaggi sono gli stessi, gli stessi adolescenti che si trovano a vivere la loro vita mentre piano piano esplorano il proprio corpo e quello di chi li circonda: rispetto alla prima stagione viene dato spazio anche a personaggi forse un po' meno glorificati nella prima, come il mostro della vergogna, Missy ed il coach. Viene esplorata anche la natura del rapporto genitore e figlio, con ovviamente riflessioni psicologiche applicate al perché un padre\ una madre fa questo, se ciò è colpa di noi figli o se ne siamo anche minima parte. Interessante l'episodio sulla cannabis. Personalmente l'ho trovata più seria della prima stagione. Sconsigliato a chi ha meno di 14 anni.
    Personalmente non mi ha deluso
    Inadatto ai più piccoli