• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • testi
  • musica
  • stile
1 Opinioni per BTS (Bangtan Boys)
Ordina per
Visualizza opinioni
  • little51
    BTS, la band del momento Foto allegate
    opinione inserita da little51 il 10/12/2020
    Guardando le classifiche degli album più venduti in questo fine 2020, mi sono trovato di fronte a BE del gruppo BTS, di cui non avevo mai sentito parlare: dato che la loro musica e molti testi delle loro canzoni mi sono piaciuti, ho cercato notizie sulla band, la boy band sudcoreana più in del momento. Prima di cominciare, sono stata colpito dai primati dei BTS: -numero 1 su I Tunes in più di 65 Paesi del Mondo, -12 milioni di followers su You Tube, -prima band di quello che si chiama K-pop a raggiungere le vette delle classifiche USA. I BTS, conosciuti anche come Bangtan Sonyeondan o Beyond The Scene da cui appunto l'acronimo del nome, noti più semplicemente come Bangtan Boys cominciano a lavorare insieme intorno al 2010, ma la loro data di nascita può essere considerata il 2013 quando il 12 giugno esce il loro primo singolo “No more dream”. Il nome ha un significato preciso: Bangtan vuol dire -resistente ai proiettili- cioè in forma metaforica, significa bloccare tutto quello (stereotipi, critiche...) cioè tutti i proiettili che cercano di spingere i giovani ad abbandonare i loro ideali per uniformarsi alla massa. Grazie alla loro formula, 7 ragazzi dai 22 ai 28 anni dall'aria molto pulita, bellissima voce, interessanti mosse da ballo, hanno collezionato in ogni parte del mondo una miriade di fans che essi chiamano significativamente Army, la loro armata. I componenti della band dal 2013 sono sempre gli stessi 7, cioè: -RM -Jin -Suga -J-Hope -Park Ji-Min -V -Jeon Jung – kook. Addirittura nel 2018, il Presidente del paese, la Corea del Sud, ha loro concesso l'Ordine al Merito Culturale di quinta classe per ringraziarli di aver contribuito alla diffusione della cultura coreana nel mondo. Nella loro ormai decennale carriera ogni tanto hanno provocato delle piccole crisi: si ricorda per esempio quando hanno indossato una T-shirt col fungo atomico offendendo i Giapponesi oppure quando hanno messo magliette col segno della svastica che però era solo una protesta contro la rigidità dittatoriale della scuola coreana. I BTS si caratterizzano come autori delle loro stesse canzoni che parlano di temi vicini alla gente di ogni età come argomenti sociali e politici, problemi a livello scolastico, salute mentale, importanza di rispettare e amare se stessi. I generi che li caratterizzano sono i più vari, come hip hop, rock, elettronica, pop, dance, tutti molto influenzati dalla musica tradizionale coreana. In particolare, il loro genere viene definito K-Pop, Korean Pop, o pop coreano, la musica popolare coreana, un mix “made in Corea” composto da canto, rap e danza, le cui origini risalgono alla fine del 1800 quando canzoni occidentali vennero tradotte in coreano. A dimostrare la loro fama in Sud Corea sta il fatto che ultimamente la loro etichetta, la Big Hit Entertainment, ha annunciato che sarà realizzata una serie drama sulla vita del gruppo con la partecipazione di artisti più giovani ad interpretare i vari componenti della band, cosa che non è stata gradita dai fan. Quest'anno i 7 avrebbero dovuto lasciare tutto per il servizio militare obbligatorio in Corea del Sud, ebbene è stata varata una legge apposita per far sì che i 7 per ora ottenessero l'esonero. Infatti la leva, a seconda dei settori, dura anche due anni, un tempo enorme per chi volge il loro mestiere. Ma la cosa è semplicemente rimandata in quanto a causa dei continui scontri sul 48° parallelo con la Corea del Nord, la Corea del Sud è sempre in stato di guerra e spesso in allerta. La legge ad hoc, definita “legge salva BTS”, dimostra la considerazione in cui il gruppo è tenuto per la cultura, ma anche per il denaro che fa guadagnare al paese. Essa comunque servirà anche ad altri artisti nella loro stessa situazione. I BTS sono davvero interessanti e vale certo la pena di ascoltarli e studiarli.
    gruppo interessante da seguire
    nessuno