Opinione su Gilles Villeneuve: Il pupillo di Enzo Ferrari

Il pupillo di Enzo Ferrari

11/02/2016

Vantaggi

Pilota aggressivo e generoso. Amatissimo dal pubblico.

Svantaggi

Superava spesso il limite....


In quel 1982 ricco di avvenimenti, luminosi e oscuri, un posto lo merita certamente la tragica dipartita di Gilles Villeneuve, avvenuta l'8 maggio durante le prove del Gran Premio del Belgio.
Lo spericolato pilota canadese tanto amato da Enzo Ferrari, che visse la sua breve carriera in Formula 1 interamente alla guida delle auto rosse con il Cavallino dipinto sulla scocca.
Solo l'esordio è in Mc Laren nel GP d'Inghilterra del 1977, ma, nonostante l'ottima impressione destata, la dirigenza britannica non crede nel ragazzo venuto dal Canada.
Ci crede, e tanto, Enzo Ferrari, che decide di affidargli la monoposto fino a quel momento guidata da Niki Lauda.
L'eredità è pesante.
Il giovane pilota non conosce il limite e si trova spesso coinvolto in incidenti dovuti alla sua irruenza.
Nell'ultimo GP del 1978 arriva, però, la prima vittoria, proprio nel suo Canada.
Il 1979 lo vede protagonista assoluto.
E' vice-campione del Mondo alle spalle del compagno di squadra Jody Scheckter, mostrando una maturazione notevole.
Tutto lascia presagire un titolo imminente, ma le due stagioni successive sono magrissime di soddisfazioni.
Il 1982 si apre addirittura con due ritiri e una squalifica, prima del secondo posto nel GP USA.
Si giunge, infine, a quel maledetto 8 maggio 1982, che vedrà Gilles volare in cielo.
Alla il suo bilancio vedrà solo 6 vittorie e 2 Pole position, ma resterà sempre nel cuore di tutti i ferraristi per la sua generosità e aggressività di guida, che lo spingevano oltre il limite pur di vincere.

Questa opinione rappresenta il parere personale di un membro di Opinioni.it e non di Opinioni.it.

fb-edoardoderosa

  • pericolosità
  • difficoltà
  • sforzo fisico
Valuta questa opinione

Ti sembra utile quest'opinione?

Scrivi un commento

Questa funzione è disponibile solo per gli utenti che hanno effettuato il login

Altre opinioni degli utenti su Gilles Villeneuve

  • germinal
    opinione inserita da germinal il 09/01/2020
    Gilles Villenueve, lo ricordo come fosse ogg, anche se allora ero un giovane adolescente, per come all'improvviso comparve nel mondo della formula uno entrando dalla porta principale tenuta aperta da ...
    Continua a leggere >
    Un esempio positivo
    nessuno
  • briciola
    opinione inserita da briciola il 12/02/2016
    Gilles Villeneuve non ha mai vinto un Mondiale eppure, tra gli appassionati di Formula 1, è uno dei piloti più amati di sempre. Era un vero fenomeno, non aveva paura di nulla e, in pista, era coraggio...
    Continua a leggere >
    icona, spericolato
    morto in un grave incidente