• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
1 Opinioni per La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo - Audrey Niffenegger
Ordina per
Visualizza opinioni
  • gaia15
    Contemporaneamente concreto e surreale!
    opinione inserita da gaia15 il 17/11/2014
    Libro trovato per caso girovagando in libreria, mi ha colpito il titolo, c'era qualcosa di irreale e fantastico che mi è piaciuto e attratto, leggo la trama e subito mi sembra originale, pagato meno di 9€ per oltre 500 pagine di "compagnia". Pensavo a un romanzo d'amore, in effetti di una storia d'amore si tratta, ma con niente di melenso o scontato eppure nel suo insieme immensamente romantico. Tutta la storia ambientata in un epoca attuale, viene raccontata per così dire a due voci, infatti il pensiero della donna e dell'uomo si alternano capitolo per capitolo spostandosi nel avanti e in dietro nel tempo e nei luoghi, raccontando i vari episodi dai diversi punti di vista; il che di primo acchitto, può sembrare un po' confuso, ma da subito si capisce che c'è un'affascinante trama si sta spiegando, e con lo scorrere delle pagine tutto diventa più chiaro, per poi rimettere ogni pezzo del puzzle al suo posto. Non vorrei svelare troppo per non far perdere il gusto della lettura; posso dire che il personaggio maschile è un uomo affetto da una malattia genetica che in momenti e per periodi di durata imprevedibile, si ritrova in un posto e in un tempo precedente o successivo; particolarità che lo porta ad incontri nel passato e nel futuro di parenti e amici, in situazioni piacevoli, drammatiche, e a volte surreali. Fondamentali sono gli incontri con il personaggio femminile, altra faccia della medaglia nella storia, ci sono le sue attese, i suoi dolori e le sue gioie, il suo essere donna. E c'è l'amore, come fonte di energia unica e inarrestabile, che dà forza a lei nella sofferenza e fa da collante con la realtà per lui e che è il filo conduttore di tutta la storia. Un romanzo che per me è stato una vera scoperta, un'opera d'arte; dettagliato senza mai risultare noioso, romantico ma crudo, le pagine mi hanno rapita, coinvolta, mi son trovata a ridere e piangere coi protagonisti, a condividerne speranze e dolori, l'ho finito tutto d'un fiato, e ne valeva la pena! Non vi dirò se arriva o meno il colpo di scena ma vi assicuro che il libro non è mai scontato anche quando racconta episodi già vissuti dall'ochio di uno dei narratori, è sempre bello, emozionante, coinvolgente! E direi che non è solo una mia opinione visto che da questo Rromanzo è stato tratto un film: "Un amore all'improvviso" che nel suo genere non è per niente male, anche se vi assicuro come spesso succede, il libro è molto molto di più, nonostante l'ottima interpretazione di Eric Bana.
    60%
    Romanzo Originale E Affascinante
    Ci Vuole Un Po\\\' Di Attenzione