• 7 persone su 8 lo consigliano
  • 1 persona su 8 indecisa se consigliarlo o no
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
8 Opinioni per Labyrinth - Dove tutto è possibile
Ordina per
  • jimorris
    Il Labirinto di Bowie
    opinione inserita da jimorris il 04/12/2019
    David Bowie si è prestato ad interpretare un film che è stato un grande successo negli anni ottanta del genere fantasy, un film che ho molto amato. Vederlo per me era sempre una festa perchè, a quell'epoca, non era facile trovare i film nemmeno in cassetta, così mi capitava di vederlo solo spulciando i canali minori, mentre non mi ricordo sia mai stato trasmesso dalle emittenti più importanti. La protagonista è Sarah che invoca Jareth, re degli gnomi, per liberarsi del fratello, ma poi si pente e corre a salvarlo affrontando una pericolosa avventura attraverso il labirinto. Questo è un film cult da nerd perchè lo si può definire un film fantasy, ricco di personaggi astrusi e incredibili, ma all'epoca per me era solo affascinante proprio perchè mi faceva sognare di mondi diversi ed ero solo un bambino. Rivedendolo da adulto non ho provato le stesse emozioni, ma l'ho apprezzato egualmente sia nel rivedere la minuzia nei costumi e nella ricostruzione che si dovevano fare al cinema quando i computer avevano ancora un ruolo marginale. L'altra parte di positività si deve ai ricordi d'infanzia di un film che avevo nel cuore e che vedevo ogni volta che potevo. I protagonisti sono davvero bravi, anche un sorprendente Bowie nel ruolo di stregone, quando ero bambino nemmeno sapevo che fosse una star del rock!
    cast, scenografia, regia
    inadatto al pubblico di oggi, retrò
  • lapiaga
    Un po' deludente
    opinione inserita da lapiaga il 04/12/2019
    Purtroppo questo è l'ennesimo film che mi ha deluso. Mi spiego. La trama parla di una ragazza che si trova proiettata in un mondo fantastico governato dal Re dei Goblin che ha rapito il suo fratellino per rispondere ad una sua precisa richiesta e si trova a dover affrontare l'immenso labirinto che porta alla cittadella di questo principe strano, interpretato da David Bowie. La trama purtroppo non punta sul labirinto quanto avrei voluto ma lo usa vagamente per cornice per tre o quattro, incontri tutto sommato divertenti, ma ad esempio il finale lunghissimo nel palazzo del Re dei Goblin mi è sempre risultato fastidioso, avendo visto il libro degli sketch dell'autore dei pupazzi. M sarei aspettato già all'epoca una quantità più presente di creature fantastiche animate con lo stile classico, mentre alla fine risulta essere un film incentrato sul personaggio femminile che tutto sommato è estremamente scontato e poco interessante, fa due o tre scelte di basso profilo arrivo, ma che poi alla fine della fiera non convince. Una favoletta di Natale che sinceramente non mi è piaciuta, mentre le tavole originali mi hanno fatto letteralmente impazzire per via di tutte le storie deliranti che ci sono poi state ricamate sopra. Adatto per teenager innamorate di Bowie (all’epoca) e poco più...
    Fantastica l'ambientazione
    Trama ridotta ad una storiella per teen
  • dani54e
    Un labirinto unico
    opinione inserita da dani54e il 01/09/2019
    Labyrinth" è un film che ovviamente è stato realizzato con infinita cura e sofferenza, ed è iniziato con una vera ispirazione: perché non creare una fantasia da alcuni dei disegni di MC Escher, che è famoso per i paradossi visivi come una stanza con scale che "salgono" in ogni direzione possibile? Il film è una produzione impressionante che è spesso bella da vedere. Ci sono stati dei veri pensieri e la colonna sonora di David Bowie va bene, ma manca qualcosa non colpisce come invece dovrebbe. Il film prende la forma di un incubo che visita l'eroina, una ragazza di nome Sarah ( Jennifer Connelly ) che vive in un mondo onirico di magia e leggende e principesse e incantesimi fatati. La nostra prima visione del labirinto è impressionante. In effetti, tutti gli effetti speciali nel film sono impressionanti, merito anche del regista, il creatore dei Muppets Jim Henson , all'epoca era lavora al top della sua forma. l'interno del labirinto, Sarah affronta una serie di sfide orribili e incontra molti personaggi strani. Ci viene in mente un po Alice nel paese delle meraviglie del 1976. Il problema pero del film è che non è così emozionante come dovrebbero essere perché non devono seguire alcuna logica. Tutto può succedere, nulla deve succedere, niente è come sembra e le regole continuano a cambiare. Considera, ad esempio, la scena di Labyrinth in cui Sarah pensa di svegliarsi dal suo orribile sogno e apre la porta della sua camera da letto.
    Visivamente spettacolare
    nessuno
  • pinhead1982
    opinione inserita da pinhead1982 il 29/01/2019
    PREMESSA: Per avvicinarsi a questo film si deve avere il cuore pieno di fantasia e di amore verso il genere fantasy, le fiabe ( anche cupe ) e gli anni 80. La pellicola in questione è decisamente un prodotto di quel favoloso decennio capace di essere ironico, fantasioso e colorato come non mai. .......
    Continua a leggere l'opinione »
    100%
    Una storia fantastica, fiabesca e cuba allo stesso tempo.
    Nessuno.
  • galaxy93
    opinione inserita da galaxy93 il 12/06/2017
    I film fantasy hanno sempre un certo fascino per me in quanto riescono a farmi entrare in mondi del tutto realistici seppur si sa bene che non esistono. In questo film tutto viene mostrato con estrema calma e quindi si riuscirà a guardare con molto piacere. Devo dire che non ho trovato alcun tipo di...
    Continua a leggere l'opinione »
    Ottima la durata generale del film
    Non ci sono
  • millifly
    opinione inserita da millifly il 08/06/2017
    David Bowie è stato un artista a tutto tondo, non solo sul piano musicale ma anche attoriale. Labyrinth è una delle sue apparizione cinematografiche più conosciute. La pellicola di genere fantasy è uscita nel 1986, Bowie è il re dei folletti e costringe l'umana Sara a sottoporsi ad una serie di prov...
    Continua a leggere l'opinione »
    David Bowie
    nessuno
  • alereviw
    opinione inserita da alereviw il 07/06/2017
    Labyrinth - Dove tutto è possibile è un film fantasy uscito nel 1986 e interpretato dalla splendida Jennifer Connelly e dal leggendario David Bowie. La trama narra la bizzarra avventura di una giovane ragazza che da baby sitter per il fratello si ritrova catapultata in un mondo fantastico alla ricer...
    Continua a leggere l'opinione »
    Eccellente sotto ogni punto di vista
    Assolutamente nessuno
  • little51
    opinione inserita da little51 il 01/06/2017
    Ho rivisto questo film, Labyrinth, che alla sua uscita fu un fiasco mentre oggi è diventato un cult, per il genere fantasy che può solo essere definito fantasmagorico con attori e pupazzi e un grande David Bowie al meglio della sua bravura e del suo istrionismo. La storia è semplice: una ragazzina d...
    Continua a leggere l'opinione »
    piacere e curiosità
    nessuno