• 6 persone su 6 lo consigliano
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
6 Opinioni per Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo
Ordina per
  • monichina76
    Molta azione
    opinione inserita da monichina76 il 18/04/2020
    Terzo capitolo della saga. Il secondo finiva con Jack Sparrow che veniva mangiato dal kraken e i restanti della ciurma decidevamo con l’aiuto di Tia Dalma di andare a prenderlo ai confini del mondo. All’inizio del terzo li vediamo in Asia per rubare speciali carte nautiche e parlare di nove pirati nobili che formano un consiglio che a il compito di riunirsi per fronteggiare la Compagnia delle Indie. Lord. Beckett che ha lo scrigno con il cuore di Davy Jones usa l’olandese volante per distruggere tutte le navi pirata. Lo scopo del gruppo e riprendersi la Perla Nera per distruggere in qualche modo l’olandese volante, Will vuole salvare il padre e qualcuno vuole liberare la dea Calipso. In questo film c’è moltissima azione, tanti avvenimenti, tanti elementi di fantasy e tanti colpi di scena. Mancano gli elementi comici del primo e manca la storia di amore tra Will ed Elizabeth perché i due non si parlano per diverse ragioni e la fine è di una tristezza…. Gli attori e le immagini sono sempre ottimi. Il film è bello a me è piaciuto di più il primo, non mi piace il personaggio di Davy Jones avrei preferito più humour e una fine più allegra.
    Molta azioni, ottimi attori, belle scene
    Poco humor, un po' confusionario
  • cancrina
    Ai confini del mondo
    opinione inserita da cancrina il 11/04/2020
    Il terzo e ultimo episodio della saga I Pirati dei Caraibi intitolato Ai confini del mondo in cui troviamo i due personaggi secondari delle precedenti serie e cioè Will ed Elizabeth. Si tratta di un film uscito al cinema nel maggio del 2007. Il protagonista principale rimane sempre Johnny Depp nei panni del pirata Jack Sparrow. In questo nuovo episodio i personaggi devono trovare lo scrigno che appartiene al mostro marino e questo si trova ai confini del mondo. Come sempre Jack è egoista e pensa solo per sé ma alla fine si sacrifica per l'amico Will. I vari personaggi quindi sono alla ricerca di questo scrigno. Film sempre molto bello con una trama molto semplice , avvincente e piena di effetti particolari e speciali. Essendo l'ultimo episodio in cui vediamo Will ed Elizabeth escono di scena in modo molto elegante. Film che consiglio di vedere per chi non ha avuto ancora modo di vederlo.
    carino
    nessuno
  • ilalub
    Se solo si fossero fermati qui
    opinione inserita da ilalub il 02/04/2020
    Per quanto questo film mi sia piaciuto, devo dire che è un po' lento a partire. Fondamentalmente il film inizia davvero dopo il ritorno dal forziere di Davy Jones, il che accade a circa un'ora dall'inizio. Tutto il pezzo prima è l'inizio del film, in pratica. Non voglio dire che sia roba inutile, cose utili succedono, ma il tutto poteva essere riassunto in qualcosa come mezz'ora per dedicare più tempo alla parte importante della trama. Ottima progressione del personaggio di Will, che da alcuni punti di vista è diventato leggermente più simile a Jack, con i suoi sotterfugi e secondi fini. Elizabeth, film dopo film, mi piace sempre un po' meno, ma capisco lo sviluppo del personaggio. Finalmente molte cose non del tutto comprensibili dall'inizio della saga trovano la loro spiegazione e la loro conclusione. In sostanza direi che questo è davvero un buon film con cui chiudere una fantastica trilogia. Vorrei solo che si fossero fermati qui.
    tutto
    nessuno
  • dani54e
    Un terzo capitolo ricco d'azione
    opinione inserita da dani54e il 16/10/2019
    Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo intraprende una complessa avventura con la sua solita serie di strizzatine d'occhio alla tradizione cinefila e alcuni rischi che li illuminano complicità tra i corsari e lo spettatore. Sulla scala orientale della saga c'è, oltre al divario per la psichedelia, spazio per il femminismo dell'eroina Knightley e aria per colpi di cannone a discrezione (non siamo soli, qualcuno là fuori ha anche affascinato il Maestro e il Comandante).Ma questo bottino nasconde più dell'adrenalina. E non è solo un imbroglio critico per il potere del capitalismo imperialista oggi attraverso le pratiche mafiose di The East India Company, che pulirono, stabilirono e donarono splendore alla Gran Bretagna, l'unica potenza degli oceani dal 18 ° secolo. Quell'aneddoto del colegueo anti-globalizzazione si perde tra le tesi secondo cui questo teppista non ha mai nascosto l'eccessivo. I bucanieri hanno carisma, hanno un gancio e sono il vero pilastro per l'avventura che continua, di fronte al falso ordine e alla corruzione inquisitoria. E lo spettatore si muove comodamente tra i pilastri. In fondo, non sono mai stati così male. Almeno la sua avidità rispetta un'etica. Pirata, ma etico.
    Avvincente
    nessuno
  • millifly
    opinione inserita da millifly il 11/01/2018
    Uscito nel 2007 Pirati dei Caraibi Ai Confini del Mondo è il terzo capito della saga con protagonista Jack Sparrow è l'ultimo che vede insieme il trio Johnny Depp, Orlando Bloom e Keira Knightley. Il film a mio parere è l'ultimo che riesce a raccontare al meglio la storia di questi pirati e le loro ...
    Continua a leggere l'opinione »
    adatto a tutti
    ripete dinamiche dei film precedenti
  • fedebimba
    opinione inserita da fedebimba il 12/06/2017
    Ciao. Ritorno a parlare dei Pirati dei Caraibi, e questo è il numero 3 e si chiama Ai Confini del Mondo. Questo film è uscito nel 2007 ed i protagonisti sono sempre gli stessi e io adoro sempre Johnny Deep, sempre il migliore. Anche questo non perde di originalità, un fantasy che non annoia e che Jo...
    Continua a leggere l'opinione »
    trama
    nessuno