Opinione su Spider-Man - Un nuovo universo: Chiunque potrebbe essere Spider-Man

Chiunque potrebbe essere Spider-Man

03/06/2020

Vantaggi

Tutti

Svantaggi

Non vederlo


"Spider-Man - Un nuovo universo" è una pellicola di animazione statunitense del 2018 che ha trionfato agli Oscar del 2019 aggiudicandosi la statuetta come miglior film della sua categoria. Come dice chiaramente il titolo, esso verte sulla storia del celebre supereroe della Marvel Comics. Questa volta, però, non ci troviamo di nuovo di fronte all'ennesimo film sviluppato sull'iterazione classica, vale a dire Peter Parker, bensì su una sua variante che ha trovato origine in tempi più recenti tra le pagine dei fumetti. Si tratta dell'adolescente afro-latinoamericano Miles Morales, vittima anche lui del ben noto morso di un ragno potenziato.
La storia si fa carico della rappresentazione di tutti quei problemi adolescenziali in cui incorrono volente o nolente i giovani: la ricerca di una figura che possano elevare a punto di riferimento, le frizioni con i genitori (in questo caso il padre), la sensazione di sentirsi incompresi o repressi, la voglia di dare sfogo alle proprie pulsioni, i rapporti impacciati con i coetanei. Oltre a tutto ciò, Miles deve imparare a gestire le sue nuova abilità fisiche, affinarle e usarle al meglio per fermare il piano del criminale di turno, Kingpin.
Il ragazzo è un protagonista che emerge e cresce poco per volta attraverso il superamento degli ostacoli che accomunano la stragrande maggioranza di adolescenti fungendo così da personaggio altamente genuino e in grado di innescare il meccanismo di immedesimazione. La sua vita non poteva non intrecciarsi, nel momento più delicato, con quella dell'originale Spider-Man, Peter Parker, il supereroe dei fumetti più umano e più in grado di suscitare empatia nei suoi estimatori che però qui, imbolsito e disilluso, ha anche la funzione di fare da pseudo mentore per il discepolo Miles. Tutti gli ingredienti che hanno reso celebre la mitologia dell'Uomo Ragno sono amalgamati sapientemente e in una maniera tanto briosa quanto profonda da riuscire a rapire l'attenzione senza ricorrere a passaggi forzati.
Il ritmo è scandito in maniera sopraffina, tante musiche e altrettante canzoni ci accompagnano costantemente nella narrazione e nel suo turbinio composto di colori, sviluppi astuti, colpi di scena sorprendenti e nuovi personaggi da scoprire. Le battute, forti di una brillantezza che non mi aspettavo, vengono snocciolate attraverso interazioni fitte e funzionali, semplici ma energiche, ironiche, pure dissacranti ma con una serietà, una intensità e una maturità di fondo che non lasciano in disparte la componente drammatica. Tutto ruota attorno alla presenza di un multiverso che comprende tante linee temporali in cui esistono diversi esseri che sono diventati eroi a seguito del morso di un ragno. Con l'introduzione di questi nuovi prototipi di Spider-Man provenienti da ere diverse tra passato e presente, l'intera storia si fa ancora più corposa, arricchendosi al contempo di elementi eccitanti. Io ho adorato particolarmente lo Spider-Man Noir (doppiato in originale da Nicolas Cage).
È una trama, quella di questa pellicola, che ha attinto a piene mani dai vari archi narrativi firmati dagli sceneggiatori della Marvel Comics. E, come in ogni storia dei fumetti che si rispetti, non manca la schiera di nemici da abbattere, oltre al già citato Kingpin. Il cast di protagonisti, co-protagonisti, antagonisti e co-antagonisti è piuttosto folto, ma ha beneficiato di un trattamento con i fiocchi, giacché ogni figura risulta tratteggiata degnamente, con un temperamento tutto proprio e delle motivazioni limpide. Più il film va avanti, più riserva scene che rivelano una sensibilità tanto potente da arrivare dritta alle viscere. Chi crede che questo sia un lungometraggio rivolto al pubblico infantile o più giovanile si dovrà decisamente ricredere. Anche i più adulti possono trarre qualche insegnamento, o meglio, possono scorgere dei punti in comune tra loro stessi e taluni personaggi. Basta concentrarsi sulle figure mature, come lo zio di Miles, e sull'importanza data al ruolo genitoriale, all'idea di "padre" in primis. Da una parte c'è Peter B. Parker, che ha divorziato perché non era pronto a fare il genitore (anche se con Miles inizia a rivalutare la cosa); dall'altro c'è il padre del protagonista, un poliziotto che esige rigore e studio dal figlio, ma che poi imparerà ad aprirsi con lui e ad accettare e assecondare le sue ambizioni.
Essendo un film di animazione, "Spider-Man - Un nuovo universo" merita la dovuta attenzione anche dal punto di vista tecnico. Questa è una pellicola alquanto distante da quelle della stessa categoria che si sono succedute negli anni. Non ha proposto artifici vuoti e la perfezione fine a sé stessa, bensì ha inserito dettagli studiati che potessero farci concere la sua identità, graficamente e narrativamente parlando, intercettando pure le preferenze e le ideologie del pubblico odierno. E questo non lo fa solo con il genere di disegni o con l'uso della musica più moderna, ma anche attraverso la rappresentazione delle etnie, il trattamento rispettoso nei riguardi delle varie culture presenti in una metropoli multietnica come New York, tra l'altro in un periodo storico in cui - per fortuna - si presta sempre maggior attenzione alle minoranze.
In numerosi fotogrammi si può notare l'uso funzionale degli stilemi tipici dei comic books. Ce li rivelano il taglio delle inquadrature, la presenza delle onomatopee, o i riquadri con i dialoghi dentro. Mi viene da pensare che se c'è qualche ragazzino che sarebbe propenso a leggere i fumetti, con questo film potrebbe decidersi del tutto in maniera favorevole. Si respira molto l'essenza del fumetto di Spider-Man, ma gli albi si possono altresì vedere concretamente, dato che molti passano tra le mani del protagonista e non solo. I riferimenti piazzati qua e là che hanno a che fare con la cosmologia della Marvel Comics sanno invece recare compiacimento negli animi dei lettori più smaliziati.
Questo meraviglioso "Spider-Man- Un Nuovo Universo" ha dimostrato il potenziale e il fascino (per parte mia già conclamati) dell'Uomo Ragno. In qualsiasi modo lo so declini, in qualsiasi mondo lo si cali, con qualsiasi personaggio lo si accosti, sarà sempre capace di rappresentare sia lo spirito del tempo che la sua classicità che lo rende eterno. Egli resta immarcesibile a prescindere dall'epoca storica perché chiunque può essere come lui e chiunque può comprendere qualcuno come lui, che sia un uomo sofferente, una ragazza amante di danza e musica, o un adolescente afro-latinoamericano.

Questa opinione rappresenta il parere personale di un membro di Opinioni.it e non di Opinioni.it.

sallyrose

  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
Valuta questa opinione

Ti sembra utile quest'opinione?

Scrivi un commento

Questa funzione è disponibile solo per gli utenti che hanno effettuato il login

Altre opinioni degli utenti su Spider-Man - Un nuovo universo

  • millifly
    opinione inserita da millifly il 25/10/2019
    Uscito nel 2018 Spider Man Un Nuovo Universo è un lungometraggio d’animazione dal discreto successo che ha dato vita all’ennesimo reboot del supereroe Marvel che si cela dietro i panni di Peter Parker...
    Continua a leggere >
    adatto a tutti
    nessuno
  • dani54e
    opinione inserita da dani54e il 13/09/2019
    L'universo marvel negli ultimi dieci anni si è dimostrato uno dei franchising piu apprezzati e anche redditizi, ora la marvel insieme con la Sony segna un nuovo colpo nel panorama dei film animati. Qu...
    Continua a leggere >
    visivamente molto bello, ottima narrazione
    nessuno
  • jimorris
    opinione inserita da jimorris il 21/07/2019
    Un mio amico mi ha prestato entusiasta il dvd di questo film d'animazione, non volevo smorzare il suo entusiasmo, visto che non ne posso più di questi supereroi, così l'ho preso e visto in un pomerigg...
    Continua a leggere >
    storia, intreccio, sorpresa
    stile troppo giovanile per me
  • bimbabisti
    opinione inserita da bimbabisti il 05/07/2019
    Oggi apriamo la giornata con i ragni, non vi spaventate ovvio, il tema è Spiderman! Ma è diverso dal solito o da come ci si aspetta o immagina. Questo genere di Spiderman è il primo film d'animazione ...
    Continua a leggere >
    tutti
    nessuno