• 1 persona su 1 lo consiglia
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
1 Opinioni per The Bone Clocks - David Mitchell
Ordina per
Visualizza opinioni
  • filicolorati
    Narrativa Fantasy molto particolare
    opinione inserita da filicolorati il 20/08/2020
    I fan di David Mitchell che possono ricordare cose semplici come i nomi dei personaggi apprezzeranno i richiami ai suoi primi romanzi e non penso che sia importante aver letto tutti i primi libri di Mitchell per apprezzare questo. Il libro segue più o meno la vita di Holly Sykes che, viene vista per la prima volta nel 1984, litigare con sua madre dopo che la madre scopre che Holly non aveva passato la notte precedente a casa di amici, ma era fuori con ragazzo. La mamma schiaffeggia Holly che decide di fare le valigie, alza due dita per aria ai suoi genitori e poiché i quindicenni prendono sempre la decisione migliore, lei si avvia a vivere con "l'amore della sua vita". La prima sezione del libro copre l'avventura di Holly di quindici anni (ne avrò sedici tra un paio di mesi). Le cinque sezioni successive sono raccontate ciascuna da una prospettiva di personaggi diversa e si muovono linearmente nel tempo. A vari livelli, ogni sezione presenta Holly e il lettore impara di più su di lei ed è preso da ciò che le è successo, ma nella maggior parte di queste sezioni sono gli altri personaggi il vero fulcro delle storie. Il modo in cui Mitchell racconta le storie nelle prime quattro sezioni è abbastanza buono ma poi per conto mio è in discesa. Se il libro finisse a pagina 400 avrebbe ottenuto cinque stelle, invece ne do 3 e mi fermo per non fare spoliler.
    È difficile non amare David Mitchell. È letterario, ma non troppo letterario. È funky, ma non troppo funky. È alla moda, ma non troppo alla moda. È politico, ma non troppo politico. È spirituale, ma sembra anche lasciare spazio a un po 'di dubbio umanista.
    personalmente non trovati ma va a gusti