• 2 persone su 2 lo consigliano
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
2 Opinioni per The Wonderland
Ordina per
  • millifly
    Un anime carino
    opinione inserita da millifly il 04/06/2020
    Uscito nel 2019 The Wonderland è la risposta nipponica alla più classica delle favole europee, Alice nel Paese delle Meraviglie. La storia è stata sceneggiata da Miho Maruo e diretta da Keiichi Hara, che al suo attivo ha vari Doraemon e la saga di Crayon Shin Can. La storia è quella di Akane, tipica studentessa liceale nipponica insicura della vita e di se stessa che si ritrova però a prendere in mano la sua vita e il destino di un mondo quando il misterioso alchimista Hyppocrate la porta insieme al suo assistente in un altro mondo, chiamato per l’appunto The Wonderland. Il film è molto classico nello sviluppo, in filino sotto tono rispetto ad altre produzioni, soprattutto perché si rivolge ad un target più giovane. I setting sono stupendi, anche l’uso del colore lo è. E’ un film che agli appassionati di Giappone e animazione non potrà non piacere. Forse la trama non è il punto forte di tutto il film ma l’animazione mantiene alta la sua qualità. Io lo consiglio per i colori e i setting.
    se piace l'animazione giapponese
    per me nessuno
  • jimorris
    Il paese delle Meraviglie in stile nipponico!
    opinione inserita da jimorris il 24/03/2020
    Adoro gli anime e ho voluto vedere questo film che mi era suggerito. La protagonista è Akane, un'adolescente insicura, che viene portata nel Mondo delle meraviglie dall'alchimsita Hyppocrate per salvarlo. Un mondo magico e incantato come solo gli animatori nipponici sono in grado di realizzare che trascina lo spettatore piccolo e grande perchè questo cartoon e adatto anche ad un pubblico adulto capace ancora di sognare. I dialoghi accurati e profondi, l'animazione elegante ed una storia avvicente, sicuramente più direzionata verso un pubblico adolescenziale, ma se è piaciuto anche a me (che non sono sicuramente nel target della storia) credo che possa piacere un pò a chiunque piacca questo genere. I persoanggi sono realizzati con cura, anche quelli minori, e hanno una personalità ben struttrata, non c'è mai banalità. La storia, d'altro cantio, è piuttosto lineare e abbastanza prevedibile, nonostante il titolo inglese sia simile non ha niente a che vedere col magico mondo di Alice perchè questo ha uno spessore diverso. Lo consiglio.
    animazione, dialoghi, ambientazione
    nessuno