• 1 persona su 1 lo consiglia
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
1 Opinioni per The Year of the Witching di Alexis Henderson
Ordina per
Visualizza opinioni
  • fb-656
    È audace, commovente e affascinante.
    opinione inserita da Silvia Bollini il 22/08/2020
    Il racconto dell'ancella incontra Salem: Nato dalla resistenza femminista ribelle da una ragazza che viene bollata come maledetta a causa dei peccati di sua madre e che affronta i poteri oscuri per apportare cambiamenti definiti e concreti alla società distopica, puritana e isolata composta da ipocrisia, ignoranza, illogica e leggi ingiuste. Questo è un altro terrificante, stringere i pugni, l'anima che trema, la mente schiaccia, il cuore che batte, la fronte sudata, nervoso, inquietante, tetro, oscuro viaggio ti porta nel bosco oscuro per affrontare le quattro streghe sono pronte a perseguitarti nei tuoi sogni e mettere un pensieri piuttosto irritanti nel tuo cervello. Immanuelle Moore ha mantenuto il suo silenzio per anni, cercando di stare a testa in giù, vivendo in periferia con la sua famiglia disonorata perché la disobbedienza di sua madre ha rovinato il loro cognome, soffrendo di povertà, obbedendo alle regole della loro comunità. Ogni parola del Profeta è la legge perché è un uomo santissimo anche se è la pura definizione di predatore sessuale seduce le ragazze di età inferiore e che hanno una vita matrimoniale poligama celeste (Il Profeta ricorda un leader di culto meschino e spietato ma poiché la società mantiene il silenzio e obbedisce le regole niente può andare storto !?) Immanuelle si comporta come se si adattasse alla sua vita da emarginata fino al giorno in cui attira l'attenzione dell'affascinante figlio di Profeta Ezra e si perde nei boschi oscuri a cui è proibito entrare perché ci sono così tante storie su quel posto spettrale. Una volta entrato, non torni più intatto. Potrebbe condividere la stessa fede con sua madre che è corsa nei boschi e ha perso la testa completamente dopo aver partorito, perdendo la vita. Ma non appena fa il suo primo passo verso il luogo infestato, incontra quattro streghe che offrono il diario di sua madre pieno delle sue impressioni sulle streghe e sui boschi oscuri. I passaggi del diario sono sconvolgenti e inquietanti che raccontano la sua imminente apocalisse. Ci sono quattro fasi: SANGUE, MORBIDEZZA, OSCURITÀ, MACELLAZIONE. Quando queste quattro fasi iniziano a verificarsi, Immanuelle cerca di trovare un modo per salvare la società anche se potrebbe costare la sua vita, ma cosa succede se il suo sacrificio non cambia nulla? E se il sistema di governo che hanno accettato e le regole dell'agrifoglio dichiarate dal loro Profeta fossero corrotte, distorte e malsane per la vita di quelle donne che sono state massacrate senza un giudizio equo? A volte per costruire qualcosa di nuovo, devi demolire tutto! Questa è una storia distopica più rivoluzionaria, riformista e straordinariamente coraggiosa e potentemente femminista! Si tratta della lotta di una giovane donna per cambiare il sistema, per non essere vittimizzata, molestata, abusata dagli uomini che hanno usato la legge e la religione per giustificare i propri errori. È audace, commovente e affascinante. Devo avvisarti delle ultime 30 pagine! È davvero intenso, oscuro e terrificante! Ma mi è piaciuta la conclusione promettente e piena di speranza che può anche essere considerata come un segno di sequel.
    Una giovane donna che vive in una società rigida e puritana scopre poteri oscuri dentro di sé in questo straordinario debutto fantasy femminista.
    personalmente non trovati