Opinione su Tra due mondi - Jennifer Armentrout: Il primo volume di una saga

Il primo volume di una saga

24/04/2020

Vantaggi

Tra due mondi è il primo volume della serie Covenant, che rappresenta una scuola speciale per Puri e Mezzosangue, ragazzi discendenti dagli dei o nati da unioni miste con gli esseri umani.

Svantaggi

Complessivamente ho trovato un po’ acerbo questo primo volume:


Tra due mondi è il primo volume della serie Covenant, che rappresenta una scuola speciale per Puri e Mezzosangue, ragazzi discendenti dagli dei o nati da unioni miste con gli esseri umani.

Alex, dopo un’assenza di tre anni, in seguito alla morte della madre, torna al Covenant e si ritrova a dover dimostrare al rettore – suo zio – di essere meritevole di un posto nell’istituto, per evitare di diventare una serva, essendo una Mezzosangue. La vita non è facile per chi nasce con sangue misto, infatti si può diventare Sentinella e cacciare i Daimon, oppure si è costretti a bere una pozione e a diventare servi, privati del libero arbitrio.

L’intera vicenda viene narrata dalla stessa Alex e in questa scelta risiede il problema principale della storia. Alex ha diciassette anni ed è piuttosto superficiale, uno di quei personaggi che in un combattimento pensa a non voler morire vergine; odiosa, a tratti un po’ volgare, da l’impressione di essere in balia degli istinti, noncurante delle regole e priva di spessore, totalmente egoista mascherata da altruista.
Ho avuto l’orticaria per la sfilza di mi che si ripetono all’interno della storia, come se la narrazione in prima persona giustifichi un ego così grande. La mancanza di feeling con Alex mi ha portato a non apprezzare del tutto i momenti tra lei e Aiden, rivelandosi privi di quell’elettricità che invece ho notato in altre sue storie, come ad esempio tra Daemon e Katy.

Complessivamente ho trovato un po’ acerbo questo primo volume: si recepiscono troppe informazioni nelle prime pagine e si ripetono spesso nei capitoli successivi, tuttavia per gran parte del tempo ho avuto l’impressione di leggere una banale storia tra adolescenti impegnati a spettegolare, con richiami ad un mondo fatto di divinità, che resta molto marginale.

Nonostante io non sia totalmente entusiasta di questo primo volume, ho già acquistato i successivi e li leggerò, questo perché il finale porta davvero a domandarsi come evolverà la situazione e mi lascia ben sperare sulla caratterizzazione dei personaggi, soprattutto perché in questo primo capitolo c’è stata un’attenzione totale su Alex e una descrizione degli altri attraverso i suoi occhi, limitandosi spesso a parlare di muscoli, begli occhi e capelli (e per amor vostro tralascio le descrizioni dedicate a Lea, la classica bella ragazza, viziata, abituata ad avere sempre tutto e tutti).

Questa opinione rappresenta il parere personale di un membro di Opinioni.it e non di Opinioni.it.

clary
clary 786 opinioni Aggiungi agli amici


  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
Valuta questa opinione

Ti sembra utile quest'opinione?

Scrivi un commento

Questa funzione è disponibile solo per gli utenti che hanno effettuato il login

Altre opinioni degli utenti su Tra due mondi - Jennifer Armentrout

  • zafferano
    opinione inserita da zafferano il 31/03/2017
    Leggendo questo libro, sin dalle prime pagine, ho avuto la sensazione di leggere un qualcosa di poco originale, poichè "Tra due mondi " si avvicinava molto alla serie di Dark elements, se la mia memor...
    Continua a leggere >
    100%
    storia e stile
    trascusrabili
  • alis94
    opinione inserita da alis94 il 15/11/2016
    Questo è il primo capitolo della serie Covenant di Jennifer Armentrout. La storia parla di Alex, una mezzosangue (figlia tra Hematoi -semi dei- e un umano) studente al covenant. È stata lontana per an...
    Continua a leggere >
    Bello, avvincente
    Nessuno