• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • testi
  • musica
  • prezzo
1 Opinioni per Fine Line -- Harry Styles (etichetta Columbia/ Erskine)
Ordina per
Visualizza opinioni
  • sheffield18
    Due opposti e una linea sottile Foto allegate
    opinione inserita da sheffield18 il 01/02/2021
    Attesissimo dai fans, alla fine del 2019 è stato immesso sul mercato “Fine Line”(letteralmente -Linea Sottile-) di Harry Styles (etichetta Columbia/ Erskine) a due anni dall'uscita del suo primo LP da solista e dopo un anno è ancora nella classifica degli album più venduti. Cosa intende l'autore Harry Styles col suo titolo, è difficile a dirsi: alcuni l'hanno interpretato come la -linea sottile- che unisce due estremi opposti: Styles si rifiuta quindi di decidere per quale delle due estremità propendere, dicendo che si trova in mezzo, sulla linea sottile che le collega. Il cantante, Harry Styles (classe 1994, Uk) aveva raggiunto il successo dal 2010 come membro degli 1D (One Directione) e dopo che il gruppo si è fermato nel 2015, ha esordito come solista ed ha avuto subito il consenso del pubblico. A volte, quando un gruppo famoso come gli One Directione si ferma o si scioglie, i componenti tentano magari la strada del lavoro singolo, ma il tutto finisce spesso nel dimenticatoio e di essi non si sente più parlare: pare quindi che con Harry Style, 1D, sia capitato esattamente il contrario col successo del primo album e con l'uscita del secondo che dimostra la sua capacità di raggiungere una dimensione del tutto matura e personale. Harry Styles quindi ce l'ha fatta diventando non solo un cantante conosciuto in tutto il mondo, ma anche un'icona della moda come modello per Gucci. L'album prosegue lo stile inaugurato con “Harry Styles” (la sua prima uscita, il suo debut album suo omonimo) mixando vari generi, dal beat al brit-pop fino al soul con una cura da grande artista e arrangiamenti decisamente validi, raggiungendo un certo equilibrio tra le sue varie anime musicali e rivelando una forte influenza di Macca (Paul McCartney), in fondo proponendo un'idea personale e molto gradita di pop-rock. Secondo gli stessi commenti del cantante, l'album prende il via dalla rottura con Camille Rowe, una modella francese con 8 anni in più con cui aveva una relazione che tra l'altro aveva suscitato scalpore proprio per la differenza d'età: lei affiora nelle sue parole (specialmente in Cherry- quinta traccia), per esempio quando canta gli incontri avuti con lei a Los Angeles. Si tratta quasi di un diario, a volte anche doloroso, in cui spicca la voce del cantante (spesso molto dura e cruda) accompagnata sempre dal suono del pianoforte che diventa un tutt'uno con essa. Ecco la tracklist dell'album (ritenuto dalla celebre rivista “Rolling Stone” nella lista dei -grandi 500-, o 500 album migliori finora usciti) costituito da 12 tracce tutte scritte dall'artista o con la collaborazione di altri, di cui 10 sono inedite: 1-Golden 2-Watermelon Sugar 3-Adore You 4-Lights Up 5-Cherry 6-Falling 7--To Be So Lonely 8-She 9-Sunflower, Vol. 6 10-Canyon Moon 11-Treat People With Kindness 12-Fine Line In “Fine Line” c'è tutta la sua esperienza di 1D, ma anche tutti gli influssi da lui ricevuti come David Bowie e, qui, soprattutto Paul McCartney, ma non c'è solo questo, c'è anche molto di personale, di un artista che ha raggiunto già un buon livello di maturità e una sua personale dimensione. Finito l'ascolto, rimane l'interesse e la curiosità di sapere cosa uscirà adesso e questa curiosità dimostra che ancora una volta Harry Styles ha fatto centro.
    Segnala contenuto
    album interessante e molto personale negli argomenti
    nessuno