• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • testi
  • musica
  • prezzo
1 Opinioni per Gigi D'Agostino Live at Altromondo Part II
Ordina per
Visualizza opinioni
  • locusta91
    Raro, ma ottimo esperimento musicale
    opinione inserita da locusta91 il 29/04/2018
    Questo è l'ultima compilation rara che ho avuto modo di acquistare, grazie ad un buono eBay. Una compilation capacemente mixata da Gigi D'Agostino. Un doppio disco che dovrebbe far ascoltare un live di più di 10 anni fa nel noto locale Riminese "Altromondo". Il primo disco è piuttosto interessante, perché ci sono solo pezzi lenti o rallentati apposta. Alcuni sono più melodici o "dark", altri ipnotici/ripetitivi, ma in ogni caso i mixaggi di un brano all'altro sono spettacolari, per gli appassionati dei loop lenti talvolta anche rilassanti... Alcuni brani non sono del producer torinese. Vari brani, sono de "La Tana del Suono", dove Dag collabora con Luca Noise. Un brano che gli appassionati hanno potuto riascoltare sul rinnovato canale youtube di Gigi Dag, è "Drop The Deal". Questo non è comunque un brano originale, bensì una reinterpretazione. Devo dire che questa versione è molto convincente, e sempre verde,e il passaggio finale con la traccia successiva, è molto coinvolgente... Un altro emozionante brano è per me ''Deep and Dark'', formato da giochi di ritmi e sonorità che mi hanno fatto ricordare l'oriente.. ''Mother'' è un altro brano che ho riscoperto fa poco. Inizialmente lo sottovalutavo, ma ora, con quel vocalizzo maschile, assieme al ritmo trascinante, accompagnano bene la parte melodica. La parte finale è per me tra il meglio del mondo musicale di Gigi D'Agostino. Il finale di ''Crescendo'' mixato con una lunga e lenta versione di ''Amorelettronico''. La particolarità è proprio la conclusione del primo cd, con la melodia sfumata con il filtro passa basso. Una delle cose che mi son piaciute del Djing... Nel secondo cd c'è l'altra "faccia" del mondo musicale di Gigi D'Ag, con una dance piu veloce e melodica... Ci sono vari brani non usciti in altri dischi, perciò un motivo in più per trovare questa compilation... Uno dei passaggi mixati più emozionanti è per me sicuramente quello tra l'amaro/riflessivo ''Paura e Nobiltà", con il remix capolavoro di "Drifting Sideways". Un mixaggio sapiente, condito da un ritmo e una melodia euforica che trovo sempre piuttosto convincente. Vari di questi brani sono comunque ispirati ad altre opere musicali, come la versione "dance" di ''Soleado'', originalmente realizzata da Daniel Sentacruz Ensemble. Un brano invece originale è "Once Upon A Time"... Questa è una versione italiana di un brano già presente negli EP "Laboratorio" usciti in quegli anni. A me sembra un inno alla fantasia, un "viaggio" tra ambientazioni fantasy e una sorta di invito a vivere una vita condita comunque da fantasia... "Silence (Vision 3)" è uno dei brani preferisco, ma che in realtà, avendolo già a parte nell'EP dedicato, mi ha un pò dispiaciuto ritrovarmelo. Insomma, seppur sia per me un capolavoro, sono comunque circa 10 minuti di spazio "tolti" a numerosi brani inediti di quel periodo... È un doppio disco difficile fa reperire, ma penso proprio di consigliarlo. Per me è superiore del primo volume, come ricercatezza di sonorità, nonchè ai coinvolgenti passaggi mixati. Come accennavo, io ho avuto la fortuna di sfruttare un buono Ebay per prenderlo addirittura ancora sigillato, da un onesto e gentile venditore di Rimini. Mi ricordo che una moneta da 1 euro (che avevo pagato in più) era fissata con dello scotch, assieme alla compilation. Era una cosa non avevo richiesto, e che mi aveva colpito... Compilation rara, e che consiglio!
    Segnala contenuto
    Ritmi e mixaggi lenti; certi brani inediti; primo disco lento e dark, secondo dance e melodico
    Poco reperibile; in digitale introvabile a parte alcuni brani su Youtube