• 5 persone su 5 lo consigliano
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
5 Opinioni per Il mondo sulle spalle
Ordina per
  • locusta91
    Ispirato alla realtà
    opinione inserita da locusta91 il 16/07/2020
    Un edificante film e motivazionale interpretato da un discreto Beppe Fiorello, che comunque mi piace seguire nei suoi film perchè alcuni propongono tematiche significative e di un certo spessore. E' ispirato liberamente alla vera storia italiana dell'imprenditore Enzo Muscia, che dopo esser stato licenziato ha rischiato la propria casa investendo i suoi soldi ad acquistare l'azienda e altruisticamente riassumere gli ex dipendenti anch'essi licenziati... Tendo ad apprezzare molto questa tematica in quanto il mettersi in proprio, darsi daffare nel lavoro e simili è un tema che "mangio avidamente con gli occhi". Ho notato che anche fumetti di Topolino che apprezzo, tra i miei preferiti sono proprio quelli che sono edificanti in tal senso, soprattutto nell'impegnarsi assieme ai propri colleghi/amici e darsi da fare nell'ambito lavorativo, anche rovesciando la situazione difficoltosa... Non è un capolavoro indimenticabile, anche di recitazione, ma nel complesso lo promuovo notevolmente, tenendo conto dei tanti film dalle tematiche piuttosto discutibili e squallide...
    Un edificante film motivazionale; riportare in piedi la propria azienda
    non in particolare
  • jackb60
    Una decisione veramente difficile
    opinione inserita da jackb60 il 07/07/2020
    Il Mondo sulle spalle è un il film che vede protagonista Marco interpretato dal bravo Giuseppe Fiorello, un tecnico specializzato in assemblaggio di componenti video. È bravo, affidabile e gode la fiducia del datore di lavoro e dei compagni, aspetta un figlio da Carla , che ha conosciuto sull'autobus andando al lavoro, nella sua vita sembra che tutto vada per il verso giusto. Ma le cose cambiano in pochi pochissimi giorni, all'improvviso la moglie ha un parto prematuro e il bambino nasce con una malformazione cardiaca, sconvolgendo la loro vita all'apparenza perfetta. Dopo pochissimo tempo perde anche il lavoro causa chiusura della fabbrica nonostante fosse in attivo per pura speculazione, lasciandolo nella disperazione piu' nera. Dopo l'iniziale sgomento decide di non mollare r il curatore fallimentare gli propone assieme a un gruppo di colleghi di tenere aperta l'azienda gestendola, finchè qualcuno non decidesse di rilevarla. La decisione sarà difficilissima perchè sarà proprio Marco che dovrà scegliere il gruppo lasciando a casa molti altri amici fraterni come finirà? Vi invito a cercare questo bellissimo film molto attuale.
    temi molto attuali
    nessuno
  • millifly
    Da una storia vera
    opinione inserita da millifly il 21/01/2020
    Il Mondo Sulle Spalle è una fiction Rai di un apio di anni fa, di recente riproposta in prima serata da Rai 1. La storia è basata sulla vita di Enzo Muscia, imprenditore piemontese che grazie alla sua tenacia è riuscito prima a salvare l'azienda per la quale lavorava e poi ne è diventato senza non pochi sacrifici proprietario. Dalla sua storia di imprenditore self-made è stata scritta anche una autobiografia, da cui la fiction ha preso poi molti spunti. La storia è interpretata da Beppe Fiorello, che di questo tipo di fiction ha fatto un po' il suo marchio di fabbrica, con storie toccanti, a tratti drammatiche e profondamente calate nel sociale italiano storico o in questo caso moderno. La storia riprende i fatti principali dal protagonista operaio specializzato in un'azienda di elettronica al licenziamento e alla tenacia di credere in un sogno, lavorando sodo, nonostante una vita familiare e personale non facilissima. Una bella storia che meriterebbe di essere portata come molte altre, più volte sul piccolo schermo. Lo consiglio.
    tratto da una storia vera
    nessuno
  • cancrina
    beppe
    opinione inserita da cancrina il 20/01/2020
    Il mondo sulle spalle è un film andato in onda per la prima volta l'anno scorso su rai uno e andato in replica qualche sera fa sempre su rai uno. Il film narra la storia vera di Enzo Muscia un operaio licenziato e che poi diventa proprietario dell'azienda che lo aveva licenziato. Il protagonista è interpretato da uno straordinario Beppe Fiorello. Si tratta di un film che narra una storia realmente successa quindi lo rende ancora più interessante e bello. La storia è molto scorrevole e facile da seguire. Per chi non ha avuto modo di vederlo consiglio di vederlo è un bel film. Essendo una storia realmente successa ci permette di conoscere meglio un personaggio che magari non tutti conoscono. Si tratta di una storia di coraggio e nello stesso tempo di intraprendenza. Quando il protagonista viene licenziato insieme ad altri tre cento operai capisce che bisogna fare qualcosa, e non piangersi addosso così decide di acquistare la fabbrica ma ben presto avrà dei piccoli problemi che riuscirà a superare con l'impegno e dedizione.
    carino
    nessuno
  • vesponethebest
    Ottimo film con Beppe Fiorello
    opinione inserita da vesponethebest il 14/01/2020
    Qualche sera fa ho deciso di vedere su Rai1 il film Il mondo sulle spalle con protagonista Beppe Fiorello, accanto a lui anche l'attrice Sara Zanier, che qualche anno fa avevo già visto in Don Matteo. Il regista Nicola Campiotti ambienta la vicenda a Torino. Beppe Fiorello interpreta la parte di Marco che è un assemblatore di componenti video. Il suo lavoro sembra vada bene e aspetta un figlio dalla compagna, ma le cose ad un certo punto sembrano precipitare, in quanto la multinazionale, pur andando bene, va in mano alla finanza e sembra chiudere i battenti, facendo rischiare di rimanere senza lavoro sia Marco che i suoi colleghi. Marco dunque vorrebbe prendere in mano l'attività, anche se gli impongono di riassorbire soltanto alcuni lavoratori in attesa che venga definitivamente rilevata. Le cose sembrano prendere una brutta piega. Come finirà? Solo la visione del film permetterà di scoprirlo. Un film che tratta il tema del lavoro e delle sue problematiche, ottimo da vedersi e con una trama niente male. Beppe Fiorello e gli attori che lo circondano recitano molto bene nei loro rispettivi ruoli. Direi che è una pellicola da vedere, considerando che è uscita lo scorso anno.
    da vedere
    no