• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
1 Opinioni per Il tabaccaio di Vienna
Ordina per
Visualizza opinioni
  • monichina76
    Film particolare che fa riflettere
    opinione inserita da monichina76 il 17/01/2021
    Questo film è abbastanza particolare per le scene oniriche contenute e per il finale non scontato. È tratto da un libro e guardandolo ho pensato che sarebbe stato meglio leggere il libro per capire il finale, che lascia abbastanza sorpresi. Lo consiglio perché la visione è molto godibile, la trama è interessante, lo sviluppo lineare e coinvolgente, la ricostruzione degli ambienti è molto accurato e l'aspetto estetico è notevole. Il film è ambientato nell'Austria del 37 e mostra il passaggio all'età adulta del protagonista Franz e il cambio di "clima" politico e sociale in Austria prima dell'annessione al Reich. Franz viene mandato dalla madre a Vienna a fare l'apprendista da un tabaccaio suo amico. Franz grazie al tabaccaio e a un cliente particolare Sigmund Freud (Bruno Ganz)impara molte cose sulla vita , sull'amore e sulla gente del suo paese. Di tutto quello che mi è rimasto del film è che la vita non è facile e che stare nella parte del giusto richiede sofferenza. È un film che fa riflettere e da parecchi spunti, sia per la ricostruzione storica e le vicende ignobili che capitano a certi personaggi, sia per lo sviluppo morale del protagonista. Mi ha sorpreso la capacità di questo film di non cadere nell'eccessiva drammatizzazione, è per certi aspetti delicato e a volte leggero all'inizio il film non sembra quello che è. L' ho trovato a tratti strano, ma godibile e comunque interessante. Lo consiglio.
    Storia interessante, bello esteticamente, Bruno Ganz
    Scene oniriche non sempre facili da capire, finale poco comprensibile