• 1 persona su 2 lo consiglia
  • 1 persona su 2 non lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • tema
  • contenuto
  • accuratezza
  • varietà
  • adatto a tutti
2 Opinioni per Intimità
Ordina per
Visualizza opinioni
  • viola04
    opinione inserita da viola04 il 14/12/2019
    Intimità è una rivista che conosco dai tempi dell'infanzia. Mia nonna lo acquistava regolarmente ogni settimana e quindi anch'io lo leggevo perché da sempre sono attratta dalla carta stampata, che siano libri, quotidiani o riviste. L'ho letto per anni appunto perché lo trovavo in casa, ma personalme...
    Continua a leggere l'opinione »
    garbato
    poco stimolante
  • margherita123
    Un bel settimanale femminile!
    opinione inserita da Margherita123 il 04/12/2019
    Finalmente una rivista come si deve! Di quelle che si leggono piacevolmente senza doversi sentire in colpa perché non si spende mille euro per un cappotto o non si è belle come Jennifer Lopez! Per sentito dire conosco questo giornale da sempre, ma ho iniziato a comperarlo solo di recente incuriosita dalla pagina Facebook del giornale stesso. Tra l'altro la scorsa settimanale con 5 euro in più si poteva portare a casa oltre che il settimanale anche un romanzo di Fannie Flagg che ancora non avevo e che volevo leggere, quindi ben vengano queste occasioni interessanti. La rivista è proprio come piace a me. Storie, piccoli romanzi, rubriche di cucina, salute, un po' di posta del cuore, qualche intervista a personaggi famosi ma senza mai scadere nel trash. Poco spazio per la moda, men che meno per quella costosa che ti vuole inculcare l'idea di dover essere glamour per forza e perfettamente truccata e pettinata anche per andare al supermercato sotto casa. Lo stile è semplice, quasi anni 90. Mi ricorda infatti tantissimo un altro giornale che leggevo piacevolmente anni fa ricco di storie e fotoromanzi. E' un'alternativa veloce e leggera ai libri, frivola ma non stupida, interessante e curata. E' di certo un settimanale che consiglio molto più di tanti altri!
    mi piace molto
    ma mai quanto un bel libro