• 2 persone su 3 lo consigliano
  • 1 persona su 3 indecisa se consigliarlo o no
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
3 Opinioni per La ragazza nella scatola
Ordina per
  • jimorris
    Una ragazza inscatolata!
    opinione inserita da jimorris il 03/12/2019
    Solitamente non guardo i thriller, ma avevo sentito di questa assurda storia attraverso i giornali e volevo vedere il film. Il film racconta la storia vera di Coleen, una giovane autostoppista che viene presa in auto dai coniugi Hooker, che la rapiscono e gli fanno passare sette anni per quasi tutta la giornata in una scatola. Una storia inquietante che mette i brividi al solo pensarci, come tante altre che ho sentito e riguardano autostoppisti che fanno una brutta fine. Tutto sommato è il solito thriller che prova a tenere alta la tensione con le solite musiche e atmosfere un pò oscure, un genere che non apprezzo, ma che mi ha portato alla fine per curiosità di vedere la storia di questa povera ragazza. La regia è mediocre e segue i soliti clichè di genere, il cast tutto sommato soddisfacente, anche se un pò eccessivo e stereotipato nelle intepretazioni. Immagino sia il film ideale per chi ama il genere thriller.
    ideale per amanti di thriller, storia vera
    soliti clichè di genere, regia mediocre, storia prevedibile
  • millifly
    Controverso come film
    opinione inserita da millifly il 03/12/2019
    La Ragazza Nella Scatola è un film drammatico del 2016 basato su una storia vera da cui è stato tratto anche un libro. La storia è quella di Cooleen Stan una ragazza dell'Oregon che si ritrovò rapita e tenuta prigioniera da una coppia per sette anni. I due dopo averla rapita la costrinsero a rimanere con forte violenza psicologica e non a rimanere in una scatola, da qui il titolo. Il film è decisamente controverso, perché affronta temi molto difficili non solo da trattare ma anche da vedere. Il cast è credibile, la tensione è palpabile la storia scorre avanti, anche se alcune scene sono molto forti e non adatte a tutti. Ho visto questo film di passaggio in televisione questa estate, non lo conoscevo affatto, così come per la storia di cronaca nera da cui è tratto. Storie del genere purtroppo se ne sono viste e sentite molte negli ultimi anni, Room, che portò agli Oscar la protagonista un paio di annetti fa ne è la prova. Ne consiglio la visione solo a chi è abituato a vedere di tutto. Non è per tutti come pellicola.
    bravi gli attori
    non per tutti, difficile visione
  • monichina76
    Terribile storia
    opinione inserita da monichina76 il 14/06/2019
    Questo film si basa su una storia vera e per quanto sembri assurda la trama, nella realtà la storia è peggiore. Si basa sul rapimento di Colleen Stan che venne tenuta in una scatola e schiavizzata da una coppia per sette anni. Il film si concentra sugli aspetti psicologici, sulla manipolazione metta in atto dai due coniugi per convincerla a non scappare e ubbidire. Le violenze non vengono mostrate e si parla di frustate ma in realtà lei venne perennemente torturata e questo rende più incomprensibile la storia. Il film segue la vicenda, l'autostop, rapimento e i fatti di quotidiana follia all'interno della famiglia. Colleen viene tenuta chiusa in una scatola grande come un bara sotto il letto dei due con un pappagallo per i suoi bisogno e fatta uscire per esseere usata per i giochi sadomaso. La situazione evolve fino alla svolta finale. Il film se si guarda senza sapere che è una storia vera sembra assurdo, una trama da serie b, se si sa la verità si capisce l'intento di spiegare i rapporti tra i protagonisti senza calcare sulle atrocita. Non ci sono colpi di scena , il ritmo è lento ma si rimane inchiodati chiedendosi che fine farà. Nel film c'è la figlia di Robin Williams Zelda con una interpretazione azzeccata. Lo consiglio per uno sguardo sulla follia umana.
    Storia reale, bravi attori
    Molto pesante