• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • testi
  • musica
  • prezzo
1 Opinioni per Nobody is listening - Zayn (etichetta RCA)
Ordina per
Visualizza opinioni
  • little51
    Nessuno ad ascoltarmi Foto allegate
    opinione inserita da little51 il 25/01/2021
    Uscito a metà gennaio 2021, il nuovo album di Zyan “Nobody is listening” sta già scalando le classifiche dei più venduti: si tratta del terzo in studio del cantante britannico classe 1993. Vero nome Zain Javadd Malik, ma noto come Zayn, è stato uno dei membri del complesso One Directions (1D) per poi, dal 2015 staccarsi e intraprendere una fortunata carriera da solista. I suoi generi vanno verso la musica urban, ma sono presenti in essa altre anime, dal pop al reggae e anche al Bolliwood. Il suo primo album solista, cioè -Mind of Mine- lo ha reso il primo classificato sia in Uk sia in Usa, successivamente altre pubblicazioni sono state accolte meno bene. In questo nuovo album Zayn ha dimostrato di volersi liberare completamente del passato e dimostrare tutta la sua maturità d'artista, seguendo da solo la strada da percorrere, dall'ideazione alla progettazione fino alla registrazione, alla scelta della cover e all'uscita sul mercato dell'album. Zayn in esso ha voluto mettersi alla prova dimostrando le proprie capacità, insomma di non essere bravo solo come 1D, ma anche come solista, cosa che ha voluto fare cantando e pubblicando e basta, snobbando completamente i social di qualunque tipo. Ecco la tracklist con le sue undici tracce (meno lungo del precedente album che era stato ritenuto troppo lungo): 1. Calamity – 3:07 2. Better – 2:55 3. Outside – 3:28 4. Vibez – 2:43 5. When's Love Around (feat. Syd) – 3:11 6. Connexion – 3:16 7. Sweat– 3:52 8. Unfuckwitable – 2:44 9. Windowsill (feat. Devlin) – 3:08 10. Tightrope – 3:24 11. River Road – 3:56 Due delle canzoni, precisamente Better e Vibez, sono state fatte uscire in anteprima per il lancio dell'album. In esso Zayn non è solo, ma si lancia in due splendidi duetti vocali, con Syd on When love's around e Devlin in Windowsill che si conclude con grida da urban selvaggio. L'album ha molti riferimenti autobiografici come per esempio in Calamity, la prima canzone (tutta parlata: uno spoken word) che, partendo con tocco di pianoforte, racconta di sé, della moglie e della figlia, insomma della sua connessione d'amore, diventata famosa con una precedente canzone “Pillowtalk” cioè le -chiacchere dopo il cuscino-. Tutte le canzoni hanno un carattere molto personale e intimo, sono ricche di sentimenti sia belli come l'amore sia tristi come la malinconia e anche l'inquietudine. Intorno al suo mondo, la calamità, la disgrazia, l'Evento con la e maiuscola, la grande pandemia che incatena tutti e costringe a fermarsi mentre lui grida “Can I resist the dark Abyss?” (Posso io resistere al nero Abisso?) e finisce nell'eco del titolo che in italiano suona “Nessuno mi sta ascoltando ripetuto parecchie volte. I temi generali che ritornano nelle diverse canzoni sono l'amore, le relazioni, i dubbi e le ansietà: sembra per ora che il disco sia decisamente meglio accolto del precedente Icarus e che Zayn non si sia bruciate le ali. La cover di “Nobody is listening” è decisamente interessante: prima di tutto, colpisce anche da lontano per la ricchezza e il contrasto dei colori. Su uno sfondo nero in alto a sinistra compare a grandi caratteri di alfabeto maiuscolo rosso il nome del cantante Zayn. Nella restante parte della cover, ecco in primo piano degli ovali bianchi a due a due, cioè gli occhi quasi senza vita di persone che non sono persone, fatte solo di macchie di colore diverso, verde, rosso, marrone, giallo, arancione. Sono il suo non pubblico, persone che ci sono, ma non sanno ascoltare travolte probabilmente da altro.
    Segnala contenuto
    album molto interessante e di buon livello
    nessuno