Opinione su Toy story 4: Arriva Forky!

Arriva Forky!

13/07/2019

Vantaggi

personaggi, ironia, riflessioni, grafica, animazione, emozioni

Svantaggi

alcune scene hanno spaventato mia figlia



Toy story è uno dei film che ha lanciato la Pixar, sua casa produttrice, nell'olimpo delle migliori del mondo e ha fatto sborsare alla Disney un sacco di soldi.
La saga di Toy Story mi ha fatto ridere, pinagere, pensare insieme a mia figlia perchè l'ho vista e rivista tante volte e non potevamo perderci il quarto episodio.

Il gruppo di giocattoli donati da Andy a Bonie vivono sereni insiema alla bimba, anche se ormai Woody è uno dei meno usati da lei, lui è sempre ligio al suo dovere e la sua missione, ossia aiutare Bonnie. E l'asilo è uno fase molto difficile per Bonnie che realizza un suo giocattolo e lo chiama Forky, ma è un pò pazzarello e tende a scomparire. Woody faticherà non poco a riportarlo sempre a casa, visto che è il preferito della bambina e senza potrebbe sentirsi perduta.

Vado sempre con scarse aspettative quando mi erco al cinema per vedere un sequel, figurarsi se è il quarto episodio, tuttavia devo ammettere che i creatori della Pixar sono ancora una volta riusciti a realizzare un piccolo capolavoro itnroducendo tanti personaggi e tanta carne al fuoco.
il nuovo protagonista è Forky, una forchetta di plastica con due occhietti attaccati che sa solo ripetere "spazzatura", insomma sembra proprio che gli autori si siano divertiti a prendere in giro i tanti sequel senza idee che ci sono in giro realizzando un personaggio "tipico" da sequel, ossia senza spessore, senza carattere, una vera spazzatura! Io ci ho visto ironia, anche perchè, dopo, il personaggio matura su indicazioni di Woody e, inoltre, è ricco di nuovi personaggi ricchi di sfaccettatture e interessanti.
Toy story 4 ha come sfondo il luna park, che è il luogo dove si reca la famiglia di Bonnie, il tutto realizzato sempre con la solita minuzia e ironia.
Ottima la colonna sonora.
Non saprei dire se sono sempre gli stessi che hanno lavorato al primo, ma il passaggio alla Disney non si nota e Toy Story 4 non perde colpi perchè è riuscito ancora ad emozionarmi ed emozionare tutti facendo scorrere qualche lacrima al cinema e anche tante risate. Non è impresa facile al quarto episodio della serie, segno di grande maestria e attenzione.
L'unico appunto è che son stati talmente bravi da realizzare alcuni personaggi che hanno sconvolto i sogni di mia figlia perchè l'hanno terrorizzata, non mi era successo con tanti altri cartoons, considerato ache ha visto anche alcuni di Tim Burton. Un pò hanno esagerato col realismo perchè mia figlia non vuole proprio rivederlo, troppa paura!
E ha ragione ad averne perchè i nuovi personaggi sono inquietanti ed alcune scene sono un pò forti per i bimbi più piccoli e sensibili; quello che è un difetto è anche un merito perchè dimostra la profonda caratterizzazione dei personaggi che permette allo spettatore una forte immedesimazione.
Tanto profonda da fare invidia a molti film con flash-back che ci presentano anche nuovi personaggi minori. Woody, invece, affronta un dilemma etico che ha caratterizzato tutta la sua vita e troverà una risposta solo nel commovente finale.
Non posso che consigliare di vederlo a tutti, ma attenzione se avete bimbi piccoli o troppo sensibili con voi.

Questa opinione rappresenta il parere personale di un membro di Opinioni.it e non di Opinioni.it.

jimorris

  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
Valuta questa opinione

Ti sembra utile quest'opinione?

Scrivi un commento

Questa funzione è disponibile solo per gli utenti che hanno effettuato il login

Altre opinioni degli utenti su Toy story 4

  • bimbabisti
    opinione inserita da bimbabisti il 13/04/2020
    Oggi apriamo la giornata concludendo con la saga dei giocattoli più simpatici del mondo. Purtroppo qui non sentiremo la voce di Fabrizio Frizzi e non la sentiremo mai più, l'ultima volta è stata nel p...
    Continua a leggere >
    tutti
    nessuno
  • millifly
    opinione inserita da millifly il 11/01/2020
    Era il 1995 e la neonata o comunque molto giovane Pixar usciva con un lungometraggio animato destinato a diventare un grande classico e un successo senza tempi, Toy Story. L'epopea di giocattoli inani...
    Continua a leggere >
    personaggi, temi
    nessuno, forse un tantino lunga la saga
  • dani54e
    opinione inserita da dani54e il 30/09/2019
    Quando è stato rilasciato nel 1995, Toy Story è stato il primo film della Pixar Animation Studios, che a quel tempo era un giovane uomo, che da allora è diventato una potenza nei film animati che comp...
    Continua a leggere >
    Ottima narrazione e personaggi
    nessuno